Hayes passa ai 56 Kbps su x2, mentre K56Flex ritarda

Nonstante sia entrata nel consorzio di sostegno alla tecnologia K56Flex, Hayes non sembra disposta ad attendere i tempi di messa a punto previsti dai promotori di Rockwell e Lucent. Dunque, per non perdere terreno nella corsa ai modem a 56 Kbps, la cas …

Nonstante sia entrata nel consorzio di sostegno alla tecnologia K56Flex,
Hayes non sembra disposta ad attendere i tempi di messa a punto previsti
dai promotori di Rockwell e Lucent. Dunque, per non perdere terreno nella
corsa ai modem a 56 Kbps, la casa americana ha deciso di adottare la
concorrente tecnologia x2 di Us Robotics. Secondo il costruttore, sarà
prodotta una piccola quantità di modem x2, per soddisfare le prime
richieste I chip saranno acquistati da Texas Instruments, mentre i prodotti
saranno venduti sotto l'etichetta Practical Peripherals.
Rockwell e Motorola, intanto, hanno deciso di ritardare il rilascio dei
prodotti K56Flex, poiché esistono ancora problemi di performance da
risolvere. Questi "freni" nascono da specifiche configurazioni di rete,
riguardano il lato client e richiedono interventi sugli algoritmi, per
aumentare la velocità. Secondo Rockwell, comunque, non ci dovrebbero esser
e
slittamenti negli sviluppi end-to-end della tecnologia K56Flex

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here