L'adozione degli SSD come tecnologia di archiviazione principale ha avuto un’accelerazione nel quarto trimestre del 2019, in quanto il volume dei Pc basati su HDD, i classici hard disk drive, venduti attraverso il canale di distribuzione It nell'Europa occidentale, tra notebook, desktop e workstation, è sceso al 9,4%, secondo gli ultimi dati pubblicati dalla società di market intelligence Context.

Il 93,3% dei nuovi Pc laptop venduti nel quarto trimestre del 2019 aveva SSD come componenti primari di storage, in crescita rispetto al 66,7% di fine 2017.

In modo ancora più sorprendente, sottolinea Context, gli SSD vengono sempre più impiegati anche nei Pc desktop, con la percentuale di nuovi dispositivi che li utilizzano che ha raggiunto l'82% alla fine del 2019, rispetto al 48,5% nel 2017.

SSD vs hard disk Context

L'adozione degli SSD, evidenzia la società di analisi di mercato, è più rapida nei Paesi nordici e nei Paesi Bassi, che hanno registrato alla fine del 2019 un mercato Pc quasi senza più HDD, utilizzati solo nel 2% dei computer, tra laptop e desktop.

A seguire ci sono la Germania, dove lo share degli SSD del mercato complessivo dei Pc è del 93,4%, e il Regno Unito, dove solo il 9,9% dei Pc venduti nel quarto trimestre del 2019 contenevano HDD. La transizione è invece più lenta, sempre secondo i dati Context, nell'Europa meridionale, dove in media l'85% dei Pc venduti alla fine del 2019 veniva distribuito equipaggiato con SSD.

Secondo Context, il forte calo del prezzo per gigabyte osservato nel 2019 è il principale driver dell'accelerazione dell'adozione di SSD, in quanto consente ai vendor di offrire configurazioni SSD a prezzi competitivi. Nel frattempo, i servizi di archiviazione online stanno diventando più economici e l'uso dei servizi di streaming è più comune, quindi c'è meno necessità di archiviazione locale ad alta capacità.

Non meno importante è il fatto che la maggior parte dei consumatori ha ormai sperimentato i vantaggi che gli SSD apportano all'uso quotidiano dei computer, quindi sono disposti a pagare un po’ di più per un Pc dotato di questa tecnologia di storage.

Alla luce di questi trend, Context si dichiara abbastanza sicura nell’affermare che, entro la fine del 2020, nessun nuovo laptop venduto in Europa Occidentale avrà l'HDD come componente primario di archiviazione, e la società di analisi non ha molti dubbi sul fatto che il segmento desktop seguirà subito dopo, entro il 2021.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome