Non era uscito da molto il precedente aggiornamento 1.7 che già ci troviamo a commentare il rilascio di Halide 1.8. Se la precedente versione era stata definita dallo sviluppatore quella “della profondità”, nell’ultima ruota tutto attorno al tempo. “Timing Is Everything”: così viene presentata la nuova versione.

Se il tempo ti fa pensare agli orologi, ormai smartwatch, hai colto nel segno. Ora Halide offre una “companion app” per Apple Watch. L’app per Apple Watch è stata progettata per essere veloce e responsiva. Essa offre un’anteprima dello scatto in tempo reale. Consente inoltre di comporre l’inquadratura e attivare l’otturatore da remoto e di impostare timer.

Halide 1.8L’app per Apple Watch di Halide funziona naturalmente in abbinamento alla corrispettiva app in esecuzione su iPhone. Trasforma lo smartwatch della Mela in un comodo comando a distanza per la fotocamera dell’iPhone con Halide.

Halide 1.8: non solo Apple Watch

Pur essendo quella principale, l’app aggiuntiva per Apple Watch non è l’unica novità introdotta con Halide 1.8. Per chi non utilizza un Apple Watch, l’app ora offre la possibilità di impostare timer di 3, 10 o 30 secondi. Quando l’auto-timer è attivo, il pulsante dell’otturatore mostra un conto alla rovescia. L’app utilizza anche il flash dell’iPhone per fornirci un feedback visivo sul procedere dell’auto-timer. Lo sviluppatore informa che questa era una delle richieste più gettonate da parte degli utenti, che sono stati ora accontentati.

Halide 1.8Halide 1.8 migliora anche la modalità di revisione e condivisione delle foto. È ora disponibile una vista grid per navigare tra le foto. È comunque sempre possibile tornare alla fotocamera in maniera semplice e veloce. L’aggiornamento migliora inoltre l’app in tema di accessibilità, rendendola più semplice da usare da parte di tutti. È stato potenziato il supporto per tecnologie iOS quali Dynamic Type e VoiceOver. Sull’accessibilità lo sviluppatore sta inoltre continuando a lavorare per migliorare ulteriormente l’app. Un altro tema molto importante è quello della privacy, e anche in questo l’update introduce alcuni miglioramenti. Meno visibili, “sotto il cofano” ci sono poi numerosi miglioramenti di stabilità e performance e risoluzioni di errori.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome