Hal Ks prosegue nelle strategie di crescita

La società italiana, attiva nella fornitura di soluzioni di Application knowledge management, ha aperto tre nuove sedi e chiuso il primo quarter in forte crescita.

Step by step, l'italiana Hal Knowledge Solutions sta raggiungendo gli obiettivi che il nuovo management si è dato a metà dell'anno scorso. Dopo aver chiuso l'esercizio 2001 con un fatturato di 12,2 milioni di euro (pari a una crescita del 22%), la società, attiva nella realizzazione di soluzioni di Application knowledge management a supporto dei progetti di Eai, nel primo trimestre dell'anno in corso ha dimostrato una forte spinta nella vendita di prodotti software, che hanno messo a segno una crescita del 76% sull'ultimo quarter del 2001 e contribuito a un fatturato complessivo di 2,6 milioni di euro. Danilo Rivalta, Ceo di Hal Ks, nel sottolineare l'internazionalità dell'azienda che guida, ha spiegato che il 70% delle vendite di prodotti software del trimestre in esame è stato realizzato al di fuori dell'Italia e solo il 30% nel nostro Paese. Attualmente la società, oltre alla sede di Milano e di Zurigo ha aperto di recente a Roma, Madrid, San Paolo, mentre a Sofia ha avviato un anno fa il centro di R&D. Per il 2004 le previsioni del management sono di raggiungere i 52 milioni di euro di fatturato, grazie anche all'arrivo di nuovi prodotti. L'ultimo in ordine di tempo è la soluzione kb-Aim versione 3.0, che offre numerose novità. Tra l'altro introduce un nuovo approccio all'estrazione delle informazioni, basato sui modelli cognitivi, ed è diverso a seconda delle figure aziendali a cui si rivolge, come l'It executive, il development manager e il software engineer. Attualmente realizzata in Db2 per piattaforme Ibm (zSeries e iSeries), la società sta attivamente lavorando per aprirla anche al db Oracle e quindi al mondo multipiattaforma.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here