Gse: l’ Ict fa bene alle Rinnovabili

Emilio Cremona, presidente di Gestore Servizi Energetici richiama l’attenzione alle grandi opportunità del settore delle energie rinnovabili dove gli operatori del trade possono trovare nuove importanti occasioni di sviluppo.

Il settore delle energie rinnovabili è in grande espansione e il ruolo di Gse, società del Tesoro che gestisce gli incentivi per le rinnovabili e partecipa alla Borsa elettrica, è sempre più centrale.

Emilio Cremona, presidente di Gestore Servizi Energetici ci tiene a sottolineare alla platea di Ict Trade che solo due anni fa l'ecosistema di Gse contava su 2700 imprese e ora sta disegnando un orizzonte per il 2016 con oltre 1 milione di soggetti in grado di produrre energia e portarla sul mercato.

"Rinnovabili - sottolinea Cremona - vuol dire tante cose, si parla di sole, acqua, vento, biomasse, biotermia etc con delle aspettative che crescono quotidianamente e che il terribile dramma del recente terremoto giapponese con l'incidente alla centrale nucleare ha a sua volta contribuito ad alimentare".

Le aspettatove sono importanti perché contribuiscono ad aumentare la domanda e l'ecosistema delle aziende ma Cremona sottolinea la realtà degli obiettivi centrali di Gse che come dichiara: " vuole contribuire a portare l'Italia al rispetto del rapporto 20-20 definito dal Trattato di Lisbona".

Per raggiungere questo obiettivo c'è bisogno di tecnologia e di tecnologia Ict in particolare.
"Si tratta di un settore - osserva - che ha mostrato grande sensibilità al tema del green, lo ha affrontato anche per risolvere il grande tema del consumo energetico. Ma lo puó cavalcare anche portando la tecnologia nelle rinnovabili e diventando protagonista con le proprie realtà, con le proprie aziende come attori di questa svolta".

Un ruolo centrale sarà svolto da quello che viene definito lo Smart Green.
"E' qui che la tecnologia puó dare un grande contributo - conclude Cremona - la vera forza delle rinnovabili si esprime nel momento in cui queste sono disponibili nel momento giusto, nella forma giusta e al giusto valore economico, ovvero quando la rete di produzione e di consumo vengono allineati e organizzati. In questo senso il progetto dei contatori intelligenti collegati in una soluzione Cloud in grado di conoscere i consumi in tempo reale, di distribuire le fonti energetiche in modo coordinato con la produzione anche a livello locale consente di immettere intelligenza nella rete allo scopo finale di ottenere energia a piú basso costo".

L'altra grande sfida riguarda il portale creato da Gse dedicato all'ecosistema delle imprese delle Rinnovabili.

Già oggi 80 imprese con un indotto di 120 mila addetti si affacciano su questa iniziativa a dimostrazione che la Green Economy può rappresentare un taino staordinario per lo sviluppo del Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome