Home Digitale Green Pass al via in Italia: come funziona, come si richiede

Green Pass al via in Italia: come funziona, come si richiede

Mario Draghi ha firmato oggi il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) che definisce le modalità di rilascio delle Certificazioni verdi digitali COVID-19, meglio conosciute come Green Pass.

Cos’è il Green Pass

È una Certificazione in formato digitale e stampabile, emessa dalla piattaforma nazionale del Ministero della Salute, che contiene un QR Code per verificarne autenticità e validità

Il Green Pass COVID-19 potrà essere richiesto per partecipare a eventi pubblici, per accedere a residenze sanitarie assistenziali (RSA) o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in “zona rossa” o “zona arancione”.

Dal 1 luglio la Certificazione verde COVID-19 italiana sarà valida come EU digital COVID certificate, ossia garantirà la piena interoperabilità delle certificazioni digitali di tutti i Paesi dell’Unione renderà più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen.

Il Regolamento europeo sulla Certificazione verde COVID-19 – EU digital COVID certificate, è stato approvato il 9 giugno 2021 dal Parlamento europeo, e prevede che gli Stati dell’Ue non possano imporre ulteriori restrizioni di viaggio ai titolari di certificati – come quarantena, autoisolamento o test – a meno che “non siano necessarie e proporzionate per salvaguardare la salute pubblica”.

La Commissione europea ha creato una piattaforma tecnica comune , attiva dal 1 giugno 2021, per garantire che i certificati emessi dagli Stati europei possano essere verificati in tutta l’UE.

La Certificazione resterà in vigore per un anno a partire dal 1 luglio 2021.

Come richiedere il Green Pass

Con una nota che comunica la forma del Dpcm, il governo sintetizza le cose da sapere per richiedere il Green Pass.

Per prima cosa il sito: da oggi è operativo dgc.gov.it , sito web dove tutte le certificazioni associate alle vaccinazioni effettuate fino al 17 giugno saranno rese disponibili entro il 28 giugno.

Ovviamente saranno disponibili anche quelle effettuate dal 17 giugno in avanti: la piattaforma informatica nazionale dedicata al rilascio delle Certificazioni, dice la nota, sarà progressivamente allineata con le nuove vaccinazioni.

Per le informazioni è possibile anche contattare il Numero Verde della App Immuni 800.91.24.91, attivo tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 20.00.

Già di prossimi giorni i cittadini riceveranno notifiche via email o sms.

Quando si riceve la notifica si può scaricare il green pass dal sito dgc.gov.it tramite Tessera Sanitaria o identità digitale (Spid/Cie), dal sito del Fascicolo Sanitario Elettronico Regionale, oppure tramite AppImmuni.

La Certificazione sarà disponibile per la visualizzazione e la stampa su pc, tablet o smartphone.

In alternativa alla versione digitale, la Certificazione potrà essere richiesta al proprio medico di base, pediatra o in farmacia utilizzando la propria tessera sanitaria.

Green Pass più diretto con lo Spid e il FSE

Dal sito dgg.gov.it, dopo essersi autenticati con le credenziali SPID o CIE, si può acquisire il green pass COVID–19.

Si può acquisire la certificazione verde COVID-19 accedendo al Fascicolo Sanitario Elettronico con le modalità previste nella Regione di assistenza.

Il Green Pass COVID-19 è messo a disposizione in formato scaricabile e stampabile (PDF).

Oppure si può ottenere il Green Pass senza utilizzare l’identità digitale (SPID o CIE).

I passi sono questi:

Se si possiede la Tessera Sanitaria inserire:

  • le ultime 8 cifre del numero identificativo della tua tessera sanitaria,
  • la data di scadenza della stessa,
  • uno dei codici univoci ricevuti con:
    • il tampone molecolare (CUN)
    • il tampone antigenico rapido (NRFE)
    • il certificato di guarigione (NUCG).

    In alternativa a questi codici, inserire il codice autorizzativo (AUTHCODE) ricevuto via e-mail o SMS ai recapiti comunicati in sede di prestazione sanitaria.

Se non si possiede la Tessera Sanitaria, in quanto non iscritti al SSN, inserire:

  • il tipo e numero di documento che hai fornito in sede di esecuzione del tampone o di emissione del certificato di guarigione
  • la data di scadenza della stessa,
  • uno dei codici univoci ricevuti con:
    • il tampone molecolare (CUN)
    • il tampone antigenico rapido (NRFE)
    • il certificato di guarigione (NUCG).

    In alternativa a questi codici, inserire il codice autorizzativo (AUTHCODE) ricevuto via e-mail o SMS ai recapiti comunicati in sede di prestazione sanitaria.

immuni

Green Pass tramite App Immuni

Si può acquisire la Certificazione verde COVID-19 utilizzando l’App Immuni attraverso l’apposita sezione “EU digital COVID certificate” visibile nella schermata iniziale della APP.

Per ottenerlo inserire:

  • le ultime 8 cifre del numero identificativo della tessera sanitaria,
  • la data di scadenza della stessa,
  • uno dei codici univoci ricevuti con:
    • il tampone molecolare (CUN)
    • il tampone antigenico rapido (NRFE)
    • il certificato di guarigione (NUCG).

    In alternativa a questi codici, inserire il codice autorizzativo (AUTHCODE) ricevuto via e-mail o SMS ai recapiti comunicati in sede di prestazione sanitaria.

Il Green Pass viene mostrato a video e il QR code salvato nel dispositivo mobile in modo che possa essere visualizzato e mostrato anche in modalità offline.

C’è sempre il dottore

Il Green Pass può essere ottenuto anche con l’aiuto di medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, farmacie.

Il medico e il farmacista, accedendo con le proprie credenziali al Sistema Tessera Sanitaria, potranno recuperare la Certificazione verde COVID-19 del paziente.

Serviranno il codice fiscale e i dati della Tessera Sanitaria.

Il Green Pass sarà consegnato in formato cartaceo o digitale.

Come sarà il green pass stampato su carta

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php