Home Cloud Google Workspace, le nuove funzionalità di amministrazione

Google Workspace, le nuove funzionalità di amministrazione

Google ha introdotto alcuni aggiornamenti su come creare, visualizzare e gestire le regole nella console di amministrazione di Google Workspace.

Questi update innanzitutto consistono nel rendere la homepage delle regole disponibile a tutti i clienti di Google Workspace e nel consolidare le pagine rules e security rules al fine di facilitare la scoperta e la gestione delle regole.

Poi, gli ultimi rilasci di Google Workspace hanno introdotto una pagina di template di regole, disponibile per i clienti Enterprise Standard ed Enterprise Plus, che aiuta a impostare rapidamente le regole per i casi d’uso più comuni.

È stata inoltre aggiunta la rule analysis con un solo clic tramite l’Investigation Tool, disponibile per i clienti Enterprise Plus.

Google Workspace

Queste nuove aggiunte sono destinate all’utilizzo da parte degli amministratori e sono state progettate da Google con l’intenzione che tali informazioni possano rendere più facile per gli admin decidere quali regole implementare in modo proattivo, oltre che per far sì che le regole siano più semplici da mantenere con una gestione centralizzata e più facili da indagare con l’integrazione diretta degli strumenti di indagine.

Nella nuova homepage Rules, gli amministratori possono trovare informazioni sui vantaggi nell’abilitare le regole con una guida basata su casi d’uso per la gestione degli avvisi e delle notifiche e-mail per le regole fornite da Google. Così come sui vantaggi della creazione di regole personalizzate per altri casi d’uso, tra cui la definizione di avvisi per specifici eventi di audit log, la protezione di contenuti sensibili, l’automazione di azioni su attività specifiche e la protezione dei dispositivi.

Per gli amministratori di Enterprise Standard ed Enterprise Plus, c’è una nuova pagina di modelli di regole ed è possibile personalizzare questi modelli pre-costruiti per impostare rapidamente le regole per i casi d’uso comuni basati sulle best practice.

Questo include scenari come la prevenzione della condivisione di informazioni personali, finanziarie o sanitarie sensibili.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php