Google Talk impara l’italiano e si allea con Nokia

Tutte le novità della soluzione Google che funge da client VoIP e da software per la messaggistica istantanea, ora disponibile anche in italiano.

Dalla giornata di ieri, Google Talk, il programma sviluppato da
Google che ricopre la duplice funzione di client VoIP e di software
per la messaggistica istantanea, è disponibile anche in altre lingue tra le
quale c'è finalmente anche l'italiano.

Finora, infatti, la traduzione
nella nostra lingua era possibile solo utilizzando versioni non ufficiali e non
supportate di Google Talk, reperibili sul web.

La nuova versione del
prodotto Google introduce anche alcune personalizzazioni dell'interfaccia
sebbene il client risulti ancora piuttosto spoglio.

Come Skype,
anche Google Talk si appoggia alla tecnologia Global IP Sound garantendo una
qualità audio nelle conversazioni VoIP eccellente.

Sul lato “instant messaging”,
Google si appoggia al protocollo open-source Jabber: ciò significa che i
software di messaggistica istantanea multiprotocollo quali Gaim o Trillian Pro
possono interfacciarsi con gli account Google Talk.

Anzi, ciò che merita
una menzione particolare, è il fatto che Google non obblighi gli utenti a
servirsi esclusivamente di Google Talk. Sul sito web ufficiale, la società di
Larry Page e Sergey Brin, ha addirittura pubblicato una guida passo-passo che
illustra come configurare client di messaggistica istantanea sviluppati da terze
parti per l'uso di un account Google Talk.

Ma Google Talk si apre oggi
ancor più tendendo la mano a tutti i service provider che facciano uso del
protocolo XMPP (sfruttato dai client Jabber-like, appunto).

In questo
modo, gli utenti di Google Talk potranno liberamente comunicare con quelli
Earthlink, Gizmo Project, Tiscali, Netease, Chikka, MediaRing e molti altri
ancora.
Ogni fornitore di servizi IM potrà ora collegarsi alla rete Google
Talk senza alcun accordo preventivo, semplicemente seguendo le indicazioni.

Google sta pensando anche ad un supporto per il protocollo SIP: in questo
modo sarà possibile effettuare conversazioni VoIP tra network diversi, cosa che
ad oggi non offre ancora nessuno.

Google Talk sta comunque crescendo:
sempre sul lato integrazione, il software dovrebbe legarsi con AIM di AOL dopo
l'accordo stretto tra le due società nel mese di Dicembre scorso.

Il
software di Google vuol diventare subito protagonista anche nel mercato dei
TabletPC: dopo la presentazione dei primi dispositivi "Origami" di Microsoft e
Samsung, Google Talk si allea con Nokia. Il produttore di dispositivi mobili
finlandese, infatti, inserirà Google Talk nel suo TabletPC che verrà, domani,
pubblicamente lanciato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here