Google rinnova l’offerta Mini e guarda al canale

Due nuove appliance per le imprese di dimensioni più piccole, in grado di ricercare fino a 300.000 documenti. In prospettiva commercializzate attraverso una rete di partner.

Google rinnova la gamma delle sue appliance hardware/software per la
ricerca di informazioni e documenti su siti Web pubblici o sulle intranet
aziendali, con due nuovi modelli della linea Mini, indirizzati alle aziende di
piccole e medie dimensioni.

Laddove il modello base, è in grado di
ricercare fino a 100.000 documenti, i due modelli appena annunciati arrivano a
200.000 e 300.000 documenti ciascuno. Quanto ai prezzi, si
parte  dai 2.995 euro del primo modello, per arrivare a 8.995 euro del
modello di classe superiore. L'utente ha in ogni caso la possibilità di
effettuare l'upgrade da un modello a quello superiore.

"Per le
aziende di dimensioni più grandi
- racconta Roberto Solimene,
European Enterprise Director di Google
- era stata messa a punto
Google Search Appliance, adottata da realtà come Boeing, o J.P. Morgan. Con il
tempo ci siamo però resi
conto che non era nello spirito di Google trascurare le realtà di dimensioni
più piccole, per le quali dunque stata formulata la proposta Mini: appliance accessibili dal punto
di vista del costo non più complessi di un pc da installare
e gestire
".

Pur in una fase di early adoption, come viene
definita dallo stesso Solimene, anche nel nostro Paese le
appliance Mini, introdotte commercialmente quattro mesi fa, sono state
scelte da qualche centinaio di clienti,
tra i quali la Terza Università
di Roma, o Striscia la Notizia, che le utilizza per l'indicizzazione dell'intero
sito Web.

"Mini, nella sostanza - precisa Solimene -
rappresenta una alternativa a soluzioni di stampo dichiaratamente
enterprise, come quelle di Autonomy o di Verity, che hanno costi proibitivi per
le piccole imprese. Una alternativa provata e testata, che risponde anche
alle nuove esigenze di gestione documentale, alle richieste legate alle nuove
normative e alla compliance alle direttive internazionali
".

Mentre
per Search Appliance Google ha scelto fin da subito un
modello commerciale indiretto, affidandosi a una rete di system
integrator per la vendita, l'installazione, l'assistenza e la manutenzione
(in Italia sono alla firma tre accordi con altrettanti operatori locali
ndr), in questa fase i Mini sono commercializzati esclusivamente
attraverso il suo sito Internet
.

Per il momento,
però.

"In prospettiva lanceremo un programma di canale che ci
sonsentirà di coprire con maggiore efficacia il territorio e, soprattutto, ci
aiuterà nella fase di education, necessaria per far capire alle aziende di
dimensiioni più piccoli che anche una realtà così nota sul mondo consumer come è
Google ha soluzioni valide e specifiche anche per il mono delle
aziende
".

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here