Google mette l’ecommerce in Base

Una estensione del servizio, per ora aperta a un numero limitato di venditori.

Google ha deciso di integrare nel proprio servizio Base nuove
funzionalità, che consentono agli utenti di acquistare beni utilizzando carte di
credito.

In una prima fase, stando a quanto riporta la stampa
statunitense, le funzionalità di commercio elettronico dovrebbero essere aperte
a un numero ridotto di venditori, per poi estendersi con gradualità una volta
conclusa una prima fase di deployment del servizio.

Si tratta dunque di
una significativa estensione del servizio, lanciato in beta lo scorso mese di
novembre.
Una estensione nata dalla considerazione che un buon numero degli
oggetti elencati in Google Base risulta di fatto in vendita.

Poco altro è
dato al momento di sapere, sia per quanto riguarda possibili ulteriori piani di
Google in tema di commercio elettronico, sia le eventuali integrazioni tra Base,
Froogle e Local.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here