Home Cloud Google: le aziende ora hanno più fiducia nella sicurezza del cloud

Google: le aziende ora hanno più fiducia nella sicurezza del cloud

Secondo Google, le soluzioni basate sul cloud sono state una zattera di salvataggio tecnologica per le organizzazioni durante la pandemia di Covid-19, quando i dipendenti hanno iniziato a lavorare a distanza e le aziende hanno cercato di adattarsi a una realtà distribuita e remota.

Tuttavia, questi cambiamenti rapidi e sostanziali nel ruolo delle tecnologie cloud sul business hanno anche portato una maggiore attenzione alla sicurezza.

Il passaggio accelerato al cloud, ha evidenziato ancora Google, ha significato anche per le aziende la necessità di evolvere rapidamente le prassi di sicurezza esistenti, per proteggere tutto ciò che conta nel core business, dal personale e i dati operativi e transazionali ai clienti e le loro informazioni più sensibili.

Improvvisamente, le imprese sono diventate profondamente consapevoli di dove le prassi aziendali, la formazione dei dipendenti e le policy di sicurezza stavano fallendo.

Google Cloud

Un recente studio commissionato da Google a IDG, pubblicato a luglio, ha esplorato i dettagli dietro l’accresciuta attenzione sulle soluzioni di cybersecurity dall’inizio della pandemia, evidenziando il ruolo che le soluzioni di sicurezza basate sul cloud stanno avendo nell’aiutare a mantenere i clienti al sicuro.

Il sondaggio condotto con 2.000 leader It globali secondo Google serve a illustrare che in questo nuovo e sconosciuto mondo, le imprese sono più pronte che mai ad abbracciare la sicurezza del cloud.

A seguito della pandemia, molte organizzazioni stanno affrontando una superficie di attacco più ampia che mai, ha messo in evidenza Google Cloud, dato che i dipendenti si sono spostati a lavorare temporaneamente da uffici domestici remoti (e in alcuni casi sono incoraggiati a rimanerci per il prossimo futuro).

Google Cloud sicurezza

Con meno protezioni di sicurezza intrinseche sulle connessioni Internet personali e più riunioni di lavoro che avvengono tramite videoconferenza, gli aggressori hanno lanciato una loro pandemia informatica progettata per approfittare e sfruttare le nuove debolezze.

Anche se le imprese aumentano le iniziative di sicurezza e le misure preventive, l’ondata crescente di cyber-minacce continua a mantenere la sicurezza in cima ai pensieri dei leader It. I rischi e le preoccupazioni per la sicurezza rimangono uno dei principali punti critici che impediscono l’innovazione, secondo gli intervistati dello studio IDG, superato solo da insufficienti competenze It e di sviluppo.

Di conseguenza, mette ancora in evidenza Google, affrontare i rischi di sicurezza è una delle aree principali in cui i leader It si rivolgono ai fornitori di cloud per supporto.

Per queste organizzazioni, la capacità di controllare l’accesso ai dati durante l’utilizzo dei servizi nel cloud è stata la funzionalità di sicurezza e conformità dell’infrastruttura più richiesta da un cloud provider.

Google Cloud sicurezza

Uno sguardo più profondo nei risultati, sottolinea Google, ha anche rivelato un cambiamento di prospettiva sul fatto che la cloud security sia davvero all’altezza del compito di proteggere le imprese dagli attacchi moderni.

Nonostante lo scetticismo in passato, la maggior parte dei leader It è ora a proprio agio con l’utilizzo di soluzioni di sicurezza basate sul cloud.

La fiducia nella sicurezza dell’infrastruttura cloud è estremamente alta, con l’85% degli intervistati che dichiarano di sentirsi sicuri in modo uguale o di più, rispetto all’infrastruttura on-premise; rispetto al solo 15% che crede che l’on-premise sia ancora più sicuro.

Secondo Google, questa è una chiara indicazione che ci sono meno riserve intorno all’efficacia delle soluzioni di sicurezza basate sul cloud, segnalando un aumento della fiducia mentre le organizzazioni investono in infrastrutture e soluzioni cloud-based.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php