Google

Google ha annunciato, sul proprio Webmaster Central Blog, che a partire dal 1° luglio 2019 l'indicizzazione mobile-first verrà abilitata per impostazione predefinita per tutti i nuovi siti web, quelli precedentemente sconosciuti a Google Search.

Del resto, è una tendenza sempre più marcata quella che si riscontra nelle preferenze degli utenti riguardo la fruizione di Internet (abbiamo visto che accade anche in Italia), di navigare online prevalentemente da smartphone.

Né certamente si tratta di una novità, quella dell’indicizzazione mobile da parte di Mountain View. L’annuncio del Mobile-first Indexing, vale a dire la scansione (il cosiddetto crawling) del web da parte di Google utilizzando il Googlebot smartphone, risale a circa due anni e mezzo fa, ormai.    

Nel corso di questi ultimi anni, ha ora spiegato Big G, l’analisi dell’azienda ha dimostrato che i nuovi siti web sono generalmente pronti per questo metodo di scansione. I nuovi siti web, sottolinea ancora Google, generalmente ora presentano, agli utenti e ai motori di ricerca, lo stesso contenuto su entrambi, i dispositivi mobili e quelli desktop.

Di conseguenza, il mobile-first indexing sarà abilitato di default per tutti i nuovi siti web, a partire dal 1° luglio 2019.

Il Mobile-first Indexing Google per i webmaster

Per quel che riguarda i webmaster, informa Google, essi possono continuare a controllare il mobile-first indexing del proprio sito web utilizzando l’URL Inspection Tool nella Search Console. Esaminando un URL del sito web, potranno verificare in modo rapido come è stato sottoposto a scansione e indicizzazione.

Per i siti web meno recenti, informa ancora Google, il motore di ricerca continuerà a monitorare e valutare le pagine per verificare che siano pronte per il mobile-first indexing, e presenterà notifiche al riguardo tramite la Search Console, una volta che i siti saranno considerati pronti. Poiché lo stato predefinito per i nuovi siti web sarà l'indicizzazione per dispositivi mobili, in questo caso non è necessario inviare una notifica.

A questo link, Google propone una guida, suggerimenti e indicazioni su come far funzionare bene tutti i siti web per il mobile-first indexing: si tratta di contenuti utili e rilevanti sia per i siti nuovi che per quelli già esistenti, che l’azienda consiglia ai webmaster di consultare.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome