Google Drawing Editor – Si lavora sullo stesso grafico mentre si “parla” via chat

Problema Lavorare da più postazioni sullo stesso diagramma o schema grafico condiviso sul web Soluzione Google Drawing Editor permette di inserire oggetti vari in un’area di lavoro, anche contemporaneamente ad altri utenti

Nel gruppo di applicazioni Web Google Documenti c'è Google
Drawing Editor
. Viene utilizzato per creare diagrammi, organigrammi e schemi
di vario genere composti da oggetti grafici, da testi e da immagini ed è
anch'esso gratuito e utilizzabile via Internet attraverso un qualsiasi
browser.

Oltre a lavorarci di persona, ogni documento può essere condiviso, indicando
l'indirizzo di posta elettronica di chi può solo visualizzarne
o anche modificarne il contenuto. Coloro che hanno questa autorizzazione possono
lavorare contemporaneamente sullo stesso grafico, anche se collegati in Internet
da punti distanti del mondo. Lavorando su un documento condiviso, sulla destra
viene mostrata l'eventuale presenza in linea di altri utenti. In questo
caso si può aprire un riquadro per comunicare via chat, mentre si disegna.

Per lavorare con Google Drawing Editor, ci si autentica in http://docs.google.com
con un indirizzo di posta elettronica @gmail.com e relativa password.
Quando si crea un nuovo disegno, nella finestra appare la videata tipica delle
applicazioni di Google Documenti con la barra dei menu e quella degli strumenti.
Subito sotto c'è un'area di lavoro rettangolare, di dimensioni
e colore di sfondo personalizzabili.

In questa zona si possono inserire oggetti grafici di vario genere, testi e
immagini. Gli strumenti disponibili sono raccolti in parte nei sottomenu di
File, Modifica, Inserisci e Formato, mentre
sono ottenibili tutti partendo dalle icone della barra degli strumenti sottostante.
Vi si trovano elementi geometrici come rettangoli, con bordi arrotondati o meno,
cerchi e poligoni.

Nell'ampia scelta di frecce, le code hanno sempre uno spazio di dimensioni
modificabili per inserirvi del testo. Gli altri elementi disponibili rientrano
nella tipologia standard di applicazioni di grafica: fumetti di varie forme,
blocchi per la costruzione di diagrammi di flusso e stelle con punte in numero
variabile.

In un qualsiasi oggetto o punto dello sfondo si possono aggiungere scritte
modificabili a piacere. Di esse si possono impostare dimensioni, colore, allineamento,
grassetto e corsivo. Il carattere utilizzato è l'Arial,
universale e leggibile su qualsiasi schermo.

Nella composizione di uno schema grafico si viene aiutati da guide tratteggiate
che vengono visualizzate durante l'inserimento o lo spostamento di oggetti
nell'area di lavoro. Le linee appaiono quando l'oggetto viene portato
in corrispondenza del punto centrale o della linea di bordo di un altro elemento,
per facilitare l'allineamento reciproco.

Il risultato finale può essere esportato in file di diversi formati.
Il PDF permette di utilizzare direttamente il documento come “prodotto
finito”. Gli altri tre sono formati di grafica, sfruttabili anche per
trasferire il grafico in altri documenti o pubblicarlo in Rete. I primi due,
PNG (Portable Network Graphics) e JPEG, sono di tipo bitmap.
Il terzo, invece, è l'SVG, un formato grafico vettoriale nel quale
ogni oggetto può essere modificato nelle sue singole componenti, senza
perdita di qualità.

Sul disegno si può intervenire anche disegnando a mano libera e aggiungendo
delle polilinee. Queste ultime sono elementi grafici composti da sequenze di
segmenti agganciati uno all'altro che si chiudono nel punto di partenza.
Nel modificarle, si può spostare il singolo vertice della spezzata, per
adeguarne la posizione allo schema su cui si sta lavorando.

Carta
d'identità
Software: Google
Drawing Editor
Categoria: Lavoro
Versione: Freeware
Lingua: Inglese
Spazio su
HD:
1,6 MB
S.O. Windows, Linux, Mac Os-X

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome