Google consentirà la rimozione dei dati Wi-Fi

I gestori di access point Wi-Fi potranno rimuovere le informazioni circa la posizione geografica dei propri device.

Dalle pagine del blog ufficiale "European Public Policy", Google
ha spiegato di aver intenzione di pubblicare a breve un meccanismo che consentirà,
ai gestori di access point Wi-Fi, di rimuovere le informazioni circa la posizione
geografica dei propri device.

Come noto, sia Google che altre società utilizzano i dati relativi
alla dislocazione sul territorio delle reti wireless per stabilire la posizione
dell'utente quando il modulo GPS sia assente, non risultati attivo o non sia
temporaneamente utilizzabile.

La società di Mountain View ha più volte rimarcato di conservare
solo i MAC address degli hot spot Wi-Fi insieme con le coordinate geografiche
in corrispondenza delle quali essi sono stati rilevati.

Gli smartphone sprovvisti di funzionalità GPS che siano dotati, però,
di connettività Wi-Fi possono attingere al database mantenuto aggiornato
da Google per stimare la posizione dell'utente sul globo terrestre (oltre ai
dati relativi alle reti wireless, possono essere utilizzati quelli trasmessi
dalle celle di telefonia mobile anche se, come chiarito da Google, essi - di
per sé stessi - sono considerati scarsamente accurati).

Per rispondere alle obiezioni sollevate da alcune autorità europee circa
la raccolta di dati messa in piedi da Google, l'azienda ha così deciso
di introdurre un sistema affinché qualunque informazione relativa ad
un access point wireless possa essere rimossa in qualunque momento.

Il meccanismo dovrebbe debuttare alla fine della stagione autunnale sebbene
non se ne conoscano ancora i dettagli.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome