Home Cloud Google Cloud, come monitorare in modo semplice l'uso delle risorse

Google Cloud, come monitorare in modo semplice l’uso delle risorse

Per chi ha l’esigenza di poter disporre di un modo automatizzato per gestire le quote su un gran numero di progetti, Google ha presentato la Quota Monitoring Solution dei Google Cloud Professional Services.

Per impostazione predefinita, ha sottolineato Big G, Google Cloud impiega resource quotas per limitare la quantità di una particolare risorsa condivisa di Google Cloud che è possibile utilizzare.

Ogni quota rappresenta una specifica risorsa conteggiabile, come le chiamate API a un particolare servizio o il numero di core di calcolo utilizzati contemporaneamente dal progetto del cliente.

Le quote vengono applicate per una serie di motivi. Innanzitutto per proteggere la community degli utenti di Google Cloud evitando picchi di utilizzo imprevisti e servizi sovraccarichi.

Poi, per aiutare i clienti a gestire le risorse. Ad esempio, è possibile impostare i propri limiti di utilizzo dei servizi mentre si sviluppano e si testano le applicazioni, per evitare di ricevere fatture impreviste dovute all’utilizzo di risorse costose.

Google Cloud

La Quota Monitoring Solution è una soluzione di supporto a chiunque gestisca le quote di progetti, cartelle o organizzazioni di Google Cloud.

Offre un modo semplice e centralizzato per visualizzare e monitorare l’utilizzo delle quote in una dashboard centrale e per utilizzare le funzionalità di alerting predefinite su tutte le quote.

La soluzione fornisce l’aggregazione automatica delle quote su tutti i progetti in determinate organizzazioni o cartelle e una scansione ricorrente a una frequenza definita (ad esempio ogni ora, ogni giorno) per i nuovi progetti per catturare automaticamente le loro quote.

Una dashboard offre visibilità sull’uso recente delle risorse rispetto alle quote individuali di tutti i progetti. Alert preconfigurati tramite email o altri canali di comunicazione (ad esempio SMS, Pub/Sub e così via) avvisano quando una risorsa raggiunge una certa soglia della sua quota.

La soluzione – ha messo inoltre in evidenza Google Cloud – è facilmente implementabile tramite Terraform, in modo da poterla adottare nel proprio progetto con un investimento minimo di tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php