Gli utenti di Open Vms rassicurati per venti anni

I vecchi clienti di Digital e di Tandem potranno stare più tranquilli. Dall’acquisto di queste due società da parte di Compaq, infatti, i clienti delle due società hanno mostrato qualche perplessità. Il clima, però …

I vecchi clienti di Digital e di Tandem potranno stare più
tranquilli. Dall'acquisto di queste due società da parte di Compaq,
infatti, i clienti delle due società hanno mostrato qualche
perplessità. Il clima, però è migliorato, in particolare quando
Compaq ha intrapreso, lo scorso agosto, l'omologazione di Open Vms da
parte della Difesa statunitense. Questa azione si sta traducendo, in
particolare, in un impegno della società a mantenere il software per
una durata che potrebbe protrarsi fino a 20 anni. I mezzi
implementati sugli sviluppi di Vms e sui prodotti a questo associati
rappresentano circa 250 milioni di dollari annuali e seicento
persone. Dal canto loro, gli utenti dei sistemi fault tolerant di
Tandem, acquistata da Compaq nel 1997, si sono riuniti, in Francia,
in un'associazione (Ftug, French Tandem User Group), essendo in
pensiero per l'avvenire delle macchine Himalaya e per il loro sistema
di sviluppo Nsk (Non Stop Kernel). Compaq, però, ha affermato che Nsk
avrà il proprio posto nell'offerta della società e si è impegnata a
mantenerlo per circa cinque anni. D'altronde, le piattaforme Himalaya
sono state aperte al mondo Java: alcuni processori Alpha saranno
installati su queste macchine il prossimo anno e il porting di Tru64
Unix sarà realizzato un anno dopo. Questo dovrebbe rassicurare anche
i più inquieti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here