Gli ordini “da banco” di Rottapharm

La società ha dotato la rete di vendita del parafarmaceutico di tablet pc, per garantire una maggior flessibilità “sul campo”

Rottapharm è un gruppo farmaceutico multinazionale a capitale italiano,
fondato nel 1961 a Monza (Mi) e oggi presente in oltre 70 paesi con 1.250
dipendenti. Con l'acquisizione da Bristol-Myers Squibb dei marchi Saugella e
Babygella, nel 1999, è entrato anche nel settore del benessere e del
parafarmaceutico. In Italia, questo business è promosso e gestito attraverso una
struttura che comprende una quarantina di agenti di vendita, affiancata da una
rete di informatori medico-scientifici. “Mossi dall'esigenza di semplificare le operazioni di inserimento e gestione degli ordini - esordisce Adriano Marrocco, It manager di Rottapharm - e di garantire maggior flessibilità agli utenti, abbiamo avviato un nuovo progetto. Abbiamo, così, analizzato quali dispositivi, tra tablet pc e palmari, potessero garantire maggiore efficacia ed efficienza ai nostri operatori”.



La società ha deciso, negli scorsi
mesi
, di dotare la sua rete di agenti di tablet pc Stylistic St2050 di Fujitsu Siemens Computers, dotati di tecnologia Centrino, con sistema operativo Windows Xp Tablet Edition 2005. “Le ridotte dimensioni del display del palmare - prosegue il manager -, la limitata capacità elaborativa, la mancanza di un supporto di massa, ovvero di un hard disk capiente, oltre all'ergonomia di questi dispositivi, non erano in sintonia con le nostre esigenze. Una volta individuato il dispositivo abbiamo avviato una hardware selection, per confrontare le tecnologie di base e le marche. La scelta è ricaduta su Fujitsu Siemens Computers soprattutto per l'ergonomia dei suoi pen based computer. Partner del progetto è stato Sia”.
”Abbiamo
trasferito su questi
dispositivi le vecchie applicazioni software sviluppate internamente
- spiega Dario Biddau, responsabile ufficio vendite
e customer service di Rottapharm -, potenziato le batterie e, con Sia,
realizzato un borsello ad hoc, griffato Rottapharm, per consentire al personale
di vendita di portare questi strumenti sempre con sé”
. ”L'adozione
degli Stylistic St2050 ha richiesto un training minimo per gli agenti - tiene a sottolineare Marrocco -. Semmai, loro temevano l'arrivo del palmare, controindicato anche perché la sede centrale trasmette dati statistici e analisi multidimensionali che non è facile visualizzare su un Personal digital assistant”.



La soluzione si inserisce, infatti, in un
contesto
di flessibilità della comunicazione che investe la trasmissione in tempo reale degli ordini su tutta la catena del valore, attraverso l'impiego di connect card Umts, per garantire più efficienza sulla rete. “I vantaggi di questa soluzione - conclude Biddau - sono una gestione più efficace, in termini di sconti e promozioni, dei nostri clienti”. Nei progetti futuri c'è anche
l'adozione della tastiera wireless, in modo che gli agenti possano disporre
oltre che del puntamento a penna, anche di uno strumento che consenta di
utilizzare più facilmente la comunicazione elettronica.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here