Gli indicatori di normalità economica nei modelli per l’annotazione separata

Anche per i modelli per l’annotazione separata debuttano i nuovi indicatori di normalità economica. Questa, infatti, è la novità che emerge dalla lettura delle bozze dei modelli Gerico AS disponibili sul sito dell’Agenzia delle entrate. I modelli di an …

Anche per i modelli per l'annotazione separata debuttano i nuovi
indicatori di normalità economica. Questa, infatti, è la novità che emerge dalla
lettura delle bozze dei modelli Gerico AS disponibili sul sito dell'Agenzia
delle entrate. I modelli di annotazione separata dovranno essere compilati da
quelle aziende che svolgono due o più attività soggette agli studi di settore
(c.d. imprese multiattività) oppure da quelle aziende che svolgono una o più
attività in diversi siti produttivi (c.d. imprese multipunto). Come per il
precedente modello, anche quello attuale si compone di tre parti essenziali:
- modello M-annotazione separata in cui dovranno essere ricapitolati i ricavi derivanti dalle diverse attività esercitate oppure dalle diverse unità di produzione o vendita;
- modelli interni di comunicazione dei dati rilevanti ai fini degli studi di settore (SD, SG, SK, SM, ecc.);
- modello N-annotazione separata in cui
dovranno essere riportati i dati relativi al personale per il quale non è
possibile la distinta annotazione per attività o punto di produzione o vendita.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here