Gli azionisti Computer Associates richiamano Wang all’ordine

Gli azionisti della società, dopo aver dato un voto di assenso ai membri del consiglio direttivo, hanno fornito una esplicita nota di disapprovazione nei confronti del presidente, Charles Wang.

Gli azionisti, che alla fine del mese scorso hanno deciso i destini dell'attuale leadership in seno a Computer Associates, hanno sicuramente dato un voto di assenso ai membri del consiglio direttivo, ma hanno anche fornito una esplicita nota di disapprovazione nei confronti del presidente, Charles Wang. Nel conteggio finale pubblicato a poche settimane di distanza dalla votazione del 29 agosto, Wang risulta essere il membro con meno preferenze del consiglio, costituito da una decina di amministratori. Il nome Wang è anche associato al consigliere con il maggior numeri di voti “non assegnati”, equivalenti in pratica a voti contrari. Lo scrutinio ha messo la parola fine a una vicenda caratterizzata dalla battaglia per il controllo di Ca scatenata dal finanziere texano Sam Wyly, che in origine aveva proposto di rimpiazzare il management guidato da Wang e dall'attuale Ceo Sanjay Kumar. Successivamente, gran parte delle accuse lanciate da Wyly si erano concentrare sul nome del presidente e fondatore. I voti favorevoli raccolti da Wang sono in rappresentanza di 331,5 milioni di azioni, contro i 348 raccolti dagli altri nove membri del consiglio. I voti non assegnati, però, sarebbero 22,5 milioni “contro” il nome di Wang, rispetto ai 7 che hanno punito gli altri.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here