GitHub

GitHub, il noto servizio di hosting di progetti di sviluppo software, da un paio d’anni di proprietà di Microsoft, ha annunciato la decisione di rendere disponibili i repository privati con collaboratori illimitati per tutti gli account e con tutte le funzionalità core della piattaforma gratuite per tutti.

Finora, se un’organizzazione voleva utilizzare GitHub per lo sviluppo privato, doveva abbonarsi a uno dei piani a pagamento.

I repository pubblici sono tipicamente utilizzati per l’hosting di progetti open source, mentre per quelli privati si può restringere l’accesso solo al proprio team di sviluppo e ai propri collaboratori.

Il team GitHub ho lodevolmente dichiarato di ritenere che, anche alla luce delle circostanze che in questo periodo costringono tanti al lavoro da remoto, ogni sviluppatore, in qualsiasi parte del mondo, dovrebbe avere accesso a GitHub e che il prezzo non dovrebbe costituire una barriera.

GitHub

L’apertura a tutti gli account dei repository privati significa che i team di sviluppo possono ora gestire il proprio lavoro, portato avanti in modo collaborativo, in un’unica posizione, per CI/CD, project management, revisione del codice, package e altro, sfruttando quella che è forse la piattaforma più popolare tra gli sviluppatori.

I team che necessitano di funzionalità avanzate (come i code owner), di funzioni aziendali (come ad esempio SAML, per usare un identity provider per gestire utenti e applicazioni) o di supporto personalizzato, possono poi eseguire l'upgrade a uno dei piani a pagamento di GitHub. E anche su questi ultimi c’è una novità positiva per i team e le imprese.

Infatti, GitHub ha anche deciso di ridurre il prezzo del piano Team a pagamento, che scende da 9 dollari per utente al mese a 4 dollari per utente al mese, con effetto immediato.

Anche i clienti esistenti vedranno automaticamente ridotti i loro pagamenti futuri, ha reso noto l’azienda.

GitHub ha allestito una pagina di FAQ apposita per le modifiche ai piani gratuiti e a pagamento della piattaforma, con informazioni utili e risposte ai dubbi sia per i nuovi utenti che per i clienti esistenti. 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome