Getronics integra Olivetti Ricerca e punta ora su Finsiel

La presenza italiana di Getronics si fa sempre più massiccia. La software house olandese ha attirato su di sé l’attenzione degli operatori, annunciando e poi completando l’acquisizione di Wang Global, che, a propria volta, aveva assorbito

La presenza italiana di Getronics si fa sempre più massiccia. La software
house olandese ha attirato su di sé l'attenzione degli operatori,
annunciando e poi completando l'acquisizione di Wang Global, che, a propria
volta, aveva assorbito le attività di Olivetti nei servizi. Il controllo
delle ex attività della casa di Ivrea, ormai concentratasi sulle
telecomunicazioni, si è esteso con l'acquisto di Olivetti Ricerca,
raccogliendo l'81,1% di azioni che le mancavano per arrivare al controllo
totale della realtà italiana. La struttura comprende tre centri di ricerca
nel Sud Italia e un organico di circa 500 persone.
Il vero, nuovo obiettivo di Getronics nel nostro Paese, tuttavia, sembra
essere Finsiel, secondo indiscrezioni filtrate durante l'estate. Trattative
sarebbero già in corso con Telecom Italia, che possedeva da tempo il
controllo della più consistente software-house nazionale, ereditato
dall'Iri. L'insediamento dei vertici di Olivetti all'interno del gestore
nazionale delle Tlc sembra aver favorito l'avvio di un confronto, che può
far leva sulle felici collaborazioni passate. Per al verità, Telecom Itali
a
ha smentito l'esistenza di trattative e ha fatto mostra di voler
riesaminare l'iniziale intenzione di vendere Finsiel, per valutare anche
l'ipotesi di alleanze strategiche. Finsiel vale oggi circa 2.100 miliardi
di lire e l'interesse di lungo termine di Olivetti su questo fronte appare
perlomeno dubbio.
Getronics si presenta oggi come la quinta realtà mondiale nei servizi It,
ma deve ancora digerire completamente l'acquisizione di Wang Global.
Inoltre, l'azienda aveva dichiarato di volersi concentrare nei paesi dove
la presenza è più debole, come Germania o Svezia.
Tuttavia, Getronics ha poco tempo fa rivelato di voler fare altre due
acquisizioni nella seconda metà del 1999 e l'intenzione dovrebbe essersi
rafforzata dal recente introito di 500 milioni di euro, dovuto alla vendita
di attività di rivendita di hardware. Combinata con Getronics Olivetti
(nuovo nome di Olivetti Wang Global), l'acquisizione di Finsiel darebbe
alla casa olandese una posizione di privilegio nel mercato italiano
dell'outsourcing, oltre al monopolio nel campo dei contratti software e
servizi nel settore pubblico. Anche Eds e Siemens hanno in passato mostrato
interesse per l'acquisizione di Finsiel.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here