Home Prodotti Gestire i marker

Gestire i marker

Considerando queste nuove metodologie di lavoro è fondamentale potersi muovere all’interno del brano con facilità e velocità e, in questa direzione, ci viene in aiuto la Marker Track. Se la Global Track non è già visibile nella parte alta della finestra di lavoro bisogna andare in View>Global Tracks e attivarla (oppure schiacciare il tasto G della tastiera). A questo punto bisogna selezionare i tipi di tracce ausiliari che vogliamo poter vedere nella Global Track. Per far ciò basta tornare nello stesso menu e cliccare su Configure Global Tracks (oppure utilizzare la combinazione di tasti Opzione+G).

Nella finestra di dialogo che appare spuntiamo, per adesso, solamente la voce Marker. Ci apparirà una traccia, con tanto di triangolino di espansione, dove creare delle regioni grafiche che rappresentano sezioni o punti di interesse o di lavorazione del brano. Come sarà ormai chiaro per molti, ci sono diversi modi per fare la stessa cosa all’interno di Logic e i markers non fanno eccezione, anzi. Il modo forse più intuitivo per creare un nuovo marker è usare la matita dal Tool (richiamabile con il tasto Esc oppure con il tasto destro del mouse, una preferenza personalizzabile in Preferences>Global>Editing scegliendo Right Mouse Button).

Selezioniamo quindi la prima regione Hip Hop Gems Beat e, dalla traccia Marker, clicchiamo From Region (combinazione di tasti Maiuscole+K); verrà creato un marker che ha mutuato lunghezza, nome e colore dalla regione selezionata. Posizioniamo la Playhead (la linea verticale che indica il punto di Play attuale) alla battuta 3; si può trascinare la Playhead non appena appaiono due freccette divergenti che indicano che può essere spostata in avanti o indietro nella song).

Sempre dalla Marker Track clicchiamo su Create (Ctrl+K) e apparirà un marker la cui lunghezza verrà interrotta solo dalla fine del progetto o dalla presenza di un, eventuale e successivo, altro marker. Notare che i marker vengono numerati automaticamente e che vengono aggiornati in modo intelligente qualora venissero cancellati o cambiati di ordine. Trasciniamo sulla Marker Track, facendo attenzione a non spostarla temporalmente, la nostra terza regione (quella che parte alla battuta 5: Trip Hop Steady Beat 02). Apparirà un marker che nuovamente userà nome, colore e lunghezza della regione che abbiamo utilizzato.

Nel menu Option>Marker sono presenti tutti i comandi relativi alla creazione, editing e navigazione dei marker. Qui incontriamo il comando Open Marker List che ci propone una finestra riassuntiva dei nostri marker. I marker sono ridimensionabili e, ovviamente, cancellabili sia graficamente sia dalla lista.

Abbiamo creato tutti questi marker per prendere dimestichezza con le loro diverse modalità di creazione ma a noi basta soltanto un marker chiamato Intro. Cancelliamo quindi tutti i marker tranne il primo e, posizionando il mouse sull’estremo del marker, estendiamone la lunghezza fino alla battuta 9. Con un doppio clic sul marker accediamo alla casella di testo e rinominiamolo da Hip Hop Gem Beat a un più utile Intro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php