Home Prodotti Gestire gli effetti

Gestire gli effetti

Prima di fare un backup dei brani o di spostare le tracce audio dalla workstation di lavoro a un hard disk esterno o a un altro computer per l’archiviazione, è utile ricordare di salvare sia le tracce in modo “dry”, ossia disabilitando gli effetti utilizzati, sia in “wet”, ossia con gli effetti abilitati: se ci si limita a salvare le tracce wet, non sarà più possibile modificare gli effetti utilizzati prima del salvataggio.

Succede spesso di voler mettere mano a un brano alcune settimane dopo averlo completato e magari modificarlo in qualche suo aspetto, anche completamente. Altre volte capita di spostarsi a lavorare in uno studio di registrazione in cui sarebbe possibile utilizzare, sulle tracce audio dry di Logic, alcuni effetti software o hardware differenti da quelli che usiamo abitualmente; in questi casi è davvero utile avere a portata di mano le tracce dry. Inoltre, nel caso in cui siano utilizzati effetti con componenti “random generation” e che, quindi, fanno suonare le tracce sempre in modo diverso, è consigliabile fare un bounce audio non appena si è soddisfatti del suono ottenuto, altrimenti si può rischiare di perdere molto tempo nel tentativo di ricreare il suono che piaceva così tanto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php