Genesys in Italia alla conquista del mercato dei contact center

Genesys si presenta in Italia con l’intento conquistare un ruolo di primo piano nel mercato dei contact center La società californiana, posseduta interamente da Alcatel, apre una filiale a Milano e si propone come uno dei protagonisti nel mercat …

Genesys si presenta in Italia con l'intento conquistare un ruolo di
primo piano nel mercato dei contact center
La società californiana, posseduta interamente da Alcatel, apre una
filiale a Milano e si propone come uno dei protagonisti nel mercato
della gestione dei contatti con la clientela.
Reduce dall'acquisizione da parte di Alcatel, completata alla fine di
gennaio del 2000, arriva in Italia, con una propria filiale a Milano,
Genesys, società specializzata in soluzioni software per i call
center o, più precisamente, per i contact center, rivolte ad aziende
tradizionali, imprese di e-business e service provider.
La società, con quartiere generale a San Francisco, ha chiuso l'anno
fiscale 2000 con un fatturato di 220 milioni di dollari, è presente
in 30 paesi e ricava la metà del proprio fatturato dal mercato nord
americano.
"Siamo una società indipendente, con una nostra strategia e
intendiamo rimanere tale - ci ha tenuto a sottolineare Paul
Uijtewaal, vice president sales operations per Europa, Middle East e
Africa.- Alcatel la consideriamo come se fosse un canale. Il 95% dei
nostri clienti, infatti, non usa switch Alcatel".
Le soluzioni Genesys si basano su un sistema aperto che consente la
facile integrazione delle differenti tecnologie preesistenti,
modulare, dalla configurazione personalizzabile e strutturato in
cinque soluzioni (Enterprise Routing, Outbound Contact, Workforce
Management, Internet Contact Center e Network Routing). L'elemento
distintivo delle soluzioni Genesys è proprio la capacità di gestire
in modo unico e integrato tutte le interazioni attraverso qualsiasi
canale di comunicazione scelto dal cliente, sia che si tratti di
quello telefonico, del Web o della posta elettronica.
"Vogliamo espanderci specialmente nel settore degli Asp - ha
precisato ancora Uijtewaal - che crediamo si adatti molto bene alle
nostre soluzioni. Riteniamo che il prossimo anno il 25% del mercato
verrà dagli Asp".
Alla guida della filiale italiana è stato posto Agostino Bertoldi,
con l'obiettivo di consolidare la presenza sul territorio per
arrivare a guidare il mercato italiano dei contact center, sviluppare
nuove strategie commerciali e potenziare l'interazione con i partner,
in modo da coordinare politiche commerciali comuni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here