Gdo e Gds per la private label Mediacom

Datamatic punta a diffondere il catalogo di proprietà a investire sia sulle grandi superfici e presso i dealer indipendenti. Wellcome compresi

Con il marchio di proprietà Mediacom, Datamatic intende rafforzare la
propria proposizione consumer sia presso le grandi superfici, sia sui negozi
Wellcome e sui dealer indipendenti. E per meglio supportare questo business è
stato chiamato Dante Mapelli il quale ha ora in
animo di puntare con forza a diffondere il programma di fidelizzazione dei
dealer che risponde alla strategia Mediacom Point. “Si tratta - spiega
il manager - di lavorare più a stretto contatto con i rivenditori (area
di business seguita da Gianluca Celin, ndr) ai quali offriremo vantaggi se
lavoreranno ampliando il loro catalogo prodotti con la nostra offerta
Mediacom”.

In catalogo
prodotti sempre più commodity “Scelti - spiega Mapelli - anche
sulla base delle esigenze espresse dai nostri rivenditori”
. Uno per tutti: le cornici digitali da sette pollici che Mediacom posiziona attorno ai cento euro.

Intanto, la collaborazione tra Mediacom e l'anima Gdo/Gds di Datamatic (che ora ha in Marco Rinaldi il nuovo direttore commerciale) prosegue tanto da contribuire con forza al giro di affari pari a un terzo dell'intero fatturato di del distributore (che riferito al 2006 è stato di circa 280 milioni di euro).

A riporto di Rinaldi
sette sono i sales account dedicati cu si aggiugono una serie di strumenti di
marketing sia per il riordino automatico dei materiali di maggior rotazione, sia
per le attività di merchandising e di rack jobbing. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here