Gartner: gli errori da evitare

1) Vedere la mobility come un’area tecnologica e non considerare i miglioramenti in relazione con le esigenze del business. Non ha senso che l’It faccia monitoraggio su tecnologie e mobilizzazione delle applicazioni senza condividere gli obiettivi di q

1) Vedere la mobility come un'area tecnologica e non considerare i miglioramenti in relazione con le esigenze del business.

Non ha senso che l'It faccia monitoraggio su tecnologie e mobilizzazione delle applicazioni senza condividere gli obiettivi di questo lavoro con gli utenti business.

L'utilizzo di sistemi mobili si accompagna al ripensamento dei modelli organizzativi e delle modalità di lavoro: aspetti che coinvolgono diverse componenti aziendali.

2) Non accettare la diversità dei device e la frammentazione dell'infrastruttura software e di gestione. Non esiste un solo dispositivo adatto per tutti. Serve cercare soluzioni che risolvano problemi di chi ha esigenze diverse. A seconda del profilo utente e del suo “pattern” di mobilità, può esserci una scelta diversa. Per il successo serve definire una strategia di massima e fare progetti consecutivi tattici piuttosto che standardizzare su un solo dispositivo. Al centro vanno messi gli obiettivi aziendali.

3) Non affrontare il rischio, prendendo atteggiamenti ostativi, oppure trascurando gli effetti sul deploy delle soluzioni.

Il responsabile dell'Information technology deve ragionare su un approccio convergente nell'implementazione della sicurezza: sia per i personal computer sia per i dispositivi mobili.

La convergenza in atto a livello dei client deve portare a condividere politiche, processi, strumenti di gestione della sicurezza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here