Home Hardware Datacenter Gartner: perché crescono gli investimenti nei data center

Gartner: perché crescono gli investimenti nei data center

Secondo le più recenti previsioni di Gartner, l’infrastruttura globale dei data center raggiungerà i 200 miliardi di dollari nel 2021, un aumento del 6% rispetto al 2020.

Nonostante un calo del 10,3% nella spesa per data center nel 2020 a causa di flusso di cassa durante la pandemia, il mercato dei data center dovrebbe ancora crescere di anno in anno fino al 2024.

Secondo Naveen Mishra, senior research director di Gartner, la priorità per la maggior parte delle aziende nel 2020 sarà garantire la continuità aziendale, quindi la crescita dei data center viene generalmente rinviata fino a quando il mercato non sarò in un periodo di solida ripresa.

Gartner si aspetta che i piani di sviluppo per i siti di data center aziendali più grandi vengano sospesi in questo periodo, per poi riprendere entro la fine dell’anno o all’inizio del prossimo. Tuttavia, gli hyperscaler continueranno con i loro piani di espansione globale grazie ai continui investimenti nel cloud pubblico.

I blocchi da COVID-19 impediranno oltre il 60% della costruzione di nuove strutture pianificate nel 2020, motivo per cui i ricavi dell’infrastruttura del data center diminuiranno del 10,3% nel 2020. Si prevede che la spesa degli utenti finali crescerà a una cifra a partire dal 2021.

gartner data center

Gartner prevede che una parte consistente della domanda in data center persa nel 2020 verrà riassorbita nel 2021, quando le attività lavorative in presenza saranno meno soggette a restrizioni.

In questo periodo tutti i settori impegnati nell’infrastruttura dei data center sono devono far fronte a misure di contenimento dei costi e ci si aspetta che gli acquirenti aziendali estendano i cicli di vita delle apparecchiature installate.

Gartner le tre azioni per l’infrastruttura del data center

Con un lento miglioramento della crescita economica, i direttori generali dell’infrastruttura del data center dovrebbero cercare di dare la priorità a un gruppo selezionato di clienti esistenti e nuovi.

In particolare, Gartner consiglia la formazione della forza vendita dell’organizzazione, per supportare  il chief financial officer (CFO) e il chief procurement officer su una serie di iniziative di ottimizzazione dei costi come la rinegoziazione dei contratti IT, l’ottimizzazione dei costi del cloud e il consolidamento dell’IT.

In secondo luogo, la creazione di un playbook del settore che aiuti i fornitori di tecnologia a comprendere l’impatto di COVID-19 su una gamma di settori diversi per poi raccomandare azioni a breve e medio termine per i fornitori forniti da ciascun settore.
Infine, investire in un nuovo modello di go-to-market per i nativi digitali per guidare l’innovazione. Dare slancio all’IT ibrido e ai servizi basati sul consumo per migliorare la connessione  con i nativi digitali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php