Home Cloud Gartner: il cloud sarà il fulcro di tutte le nuove esperienze digitali

Gartner: il cloud sarà il fulcro di tutte le nuove esperienze digitali

La pandemia in corso e l’aumento dei servizi digitali stanno facendo sì che il cloud rappresenti il fulcro delle nuove esperienze digitali, ha messo in evidenza Gartner.

Secondo le stime della società di ricerca e consulenza, nel 2022 le revenue globali del cloud potrebbero raggiungere un totale di 474 miliardi di dollari, rispetto ai 408 miliardi di dollari del 2021.

Gli analisti di Gartner stimano anche che, nei prossimi anni, le revenue legate al cloud supereranno quelle non-cloud per i mercati IT enterprise di rilievo.

Secondo gli analisti di Gartner più dell’85% delle organizzazioni adotterà un principio cloud-first entro il 2025 e non sarà in grado di eseguire pienamente le proprie strategie digitali senza l’uso di architetture e tecnologie cloud-native.

Entro il 2025 – è la previsione di Gartner – oltre il 95% dei nuovi carichi di lavoro digitali saranno distribuiti su piattaforme cloud-native, rispetto al 30% nel 2021.

L’organizzazione si trasformerà man mano in un modello operativo product-orientated, dove l’intero flusso di valore del business e dell’IT dovrà essere allineato dai prodotti, e questo creerà nuovi ruoli e responsabilità.

gartner

Lo sviluppo delle applicazioni – prosegue l’analisi di Gartner – si sposterà verso l’assemblaggio e l’integrazione. Le applicazioni saranno assemblate e composte dai team che le utilizzano. Questo farà da traino all’ascesa delle low-code application platform (LCAP) e del citizen development.

Secondo Gartner entro il 2025 il 70% delle nuove applicazioni sviluppate dalle organizzazioni utilizzerà tecnologie low-code o no-code, da meno del 25% nel 2020.

L’ascesa delle piattaforme applicative low-code concorrerà alla crescita anche del citizen development, e in particolare alla funzione dei business technologist che riportano al di fuori dei dipartimenti IT e creano capacità tecnologiche o di analisi per uso aziendale interno o esterno.

Gartner ha aggiunto che il secure access service edge (SASE) fornito dal cloud presenta l’opportunità di crescita più rapida nel mercato del networking e della network security.

Dato che la maggior parte del traffico dalle filiali e dalle postazioni di edge computing non andrà a un data center aziendale, i CIO e i leader IT utilizzeranno sempre più SASE per proteggere le esigenze di accesso ovunque e in qualsiasi momento di utenti e dispositivi.

Gartner stima che, nel 2022, la spesa degli utenti finali per SASE ammonterà a 6,8 miliardi di dollari, rispetto ai 4,8 miliardi di dollari del 2021.

Inoltre, entro il 2025 più del 50% delle organizzazioni avrà strategie esplicite per adottare SASE, rispetto a meno del 5% nel 2020.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php