Fujitsu Siemens si vota al Business Critical Computing e alla Mobility

Con alcune settimane di anticipo sul maggiore evento fieristico europeo nel settore dell’Ict, Fujitsu Siemens ha fornito ampie anticipazioni sulle novità di prodotto in rilascio, dando appuntamento a clienti e partner commerciali al Product & Tr …

Con alcune settimane di anticipo sul maggiore evento fieristico
europeo nel settore dell'Ict, Fujitsu Siemens ha fornito ampie
anticipazioni sulle novità di prodotto in rilascio, dando
appuntamento a clienti e partner commerciali al Product & Trend Show
di Paderborn. La tre giorni tecnologica, strutturata in workshop e
parte espositiva, ha avuto come temi centrali i concetti di Mobility
e di Business Critical Computing, due aspetti ormai strategici nel
posizionamento della società, sempre più focalizzata nell'offerta di
vere e proprie soluzioni più che di semplici prodotti. "Per
sostenere lo sviluppo di queste due aree, Fujitsu Siemens è pronta a
spendere, entro il 2003, una somma di 750 milioni di euro - ha
affermato Paul Stodden, presidente e Ceo della società -. Una cifra
che sottolinea la portata strategica di queste tematiche all'interno
della nostra offerta, un'ampia gamma di soluzioni B2B frutto anche di
alleanze storiche con società di riferimento nei più diversi segmenti
di mercato, da Sap a Microsoft, da Siemens a i2, da Intershop a
Siebel, per continuare con Emc, Intel o Brokat"
.
Tra le novità in mostra all'Exhibition Centre, Fsc ha dato ampio
spazio a due nuovi Scenic per i mercato professionale, i modelli D e
S. Il primo è un pc desktop con tre slot Pci e uno Agp caratterizzato
da funzionalità espandibili in tema di sicurezza e di controllo di
sistema. Il computer precarica Windows 2000 professional e Windows Nt
4.0, in opzione Windows 98 Se, ed è disponibile da febbraio. Il
secondo, erede del modello xS, è, secondo la società, indicato
soprattutto per ambienti di rete estesi, offre ampie funzionalità di
gestione integrate e lavora sotto Windows 2000 professional e Nt 4.0.
La sua disponibilità è stata stabilità per marzo. Tutti e due i
desktop dispongono di Pentium III a 1 GHz o di Celeron a 800 MHz e
dell'antivirus F-Secure. In tema di server Intel-based, anche i
Primergy si rinnovano, ampliando la gamma con il B120, un entry-level
che può assolvere la funzione di workgroup server, Internet o
intranet server, e gateway. La configurazione del sistema offre un
Pentium III 866, 933 o 1 GHz, 4 slot Pci, un disco fisso da 144 Gb,
bus a 133 MHz e una nuova componente per la gestione in remoto.
Annunciato proprio in occasione del Product & Trend Show 2001,
RemoteView 3.0 permette la configurazione, il controllo e l'update
dei server Primergy in remoto, abbattendo il downtime delle macchine.
Novità anche per la linea PrimePower, la gamma di server ereditati da
Fujitsu a seguito della fusione con Siemens. La società ha, infatti,
presentato il thin server 100N, un sistema che, integrando il Reliant
Cluster Software di Fsc, offre servizi Internet scalabili, una
caratteristica fondamentale per Asp e Isp. Basato su processore Sparc
a 500 MHz, il PrimePower N100 dispone di due hard disk hot swap e di
una memoria espandibile fino a 2 GB. PrimeOffice è, invece, un nuovo
rack stakable con capacità di 12 hu. Il sistema è stato realizzato
soprattutto per cluster multiserver e soluzioni di storage. L'ultima
tappa nelle novità di Fujitsu-Siemens è rappresentata dalle nuove
caratteristiche di CentricStor, funzionalità capaci di offrire un
accesso veloce e continuo ai dati all'interno di un sistema di
archiviazione scalabile e flessibile.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here