Free Software Foundation porta in discussione Gpl 3

Per la prima volta in quindici anni, portato in revisione il documento che regola la General Public License. La disamina e la discussione dovrebbero proseguire per circa un anno, fino alla definizione prevista per gennaio del 2007.

Come preannunciato poco tempo fa, Free Software Foundation
ha rilasciato il primo draft pubblico della terza versione della
General Public License, disponibile ora per il download dal suo
sito Web, dove sono stati pubblicati anche una serie di documenti sulle
modifiche introdotte.
Si tratta della prima revisione introdotta dalla
Foundation negli unltimi 15 anni, così come è la prima volta che la
associazione si dichiara e si dimostra aperta ai suggerimenti da parte di
persone ed enti ormai coinvolti nel movimento open source.

Attualmente,
sotto l'ombrello Gpl rientrano un'infinità di progetti open source, che vanno
dal Kernel Linux a Samba fino a MySql.

Per quanto riguarda le novità
introdotte, si parla di digital rights management, con
attenzione alle possibili limitazioni sul fronte del software libero; dei
diritti garantiti a chi distribuisce software che rientra nella
gestione Gpl; di clausole che proibiscono alle aziende di
utilizzare software modificati nel quadro di Gpl, laddove vi siano cause
pendenti in materia di brevetti; di nuovi termini di
licenza.

Il draft presentato questa settimana dovrebbe
essere sottoposto a una ulteriore revisione a giugno e una terza in
ottobre, con l'obiettivo di arrivare alla versione definitiva a gennaio
2007 o, al più tardi, nel mese di marzo del prossimo anno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here