Foundry «mette la tripla»

Rilasciata dalla società una nuova serie di application switch ServerIron, disponibile in tre configurazioni

Foundry Networks ha presentato una nuova famiglia di application switch ServerIron
destinata a operazioni di protezione e ottimizzazione dell’erogazione
di servizi Web e triple-play.
La nuova famiglia di switch Server­Iron incorpora il processore applicativo
e la tecnologia Asic di nuova generazione sviluppata da Foundry Networks, scalabile
fino a 350.000 connessioni per secondo e 12 Gbps di throughput applicativo.
Gli switch sono disponibili in tre configurazioni di chassis modulari, partendo
dal modello compatto da 2 unità rack con 3 slot disponibili fino ad arrivare
al modello a 8 slot in grado di supportare fino a 112 porte Gigabit Ethernet,
adatto all’impiego in server farm ad alta densità.
Basati su un’architettura network-centric, gli switch ServerIron 350,
450 e 850 Plus Series hanno alimentazione ridondante, moduli hot-swappable ed
elementi intercambiabili. I moduli di interfaccia 10/100, Gigabit in fibra/rame
e 10 Gigabit disponibili fanno scegliere le opzioni per la connettività
a livello di rete e server farm.
La società ha annunciato anche una nuova versione di TrafficWorks, il
sistema operativo di bordo della famiglia degli switch ServerIron, ora comprendente
funzionalità firewall per il Web che consentono di proteggere le applicazioni
Internet dalle minacce esterne. Sono funzionalità in grado di proteggere
le applicazioni Web da minacce come buffer overflow che bloccano i server, alterazioni
e manomissioni dei cookie che violano sessioni e identità degli utenti,
operazioni di browsing forzato che permettono di accedere illegalmente a contenuti
Web riservati e iniezioni di codice Sql e scripting cross-site, che fanno accedere
senza autorizzazione a informazioni sensibili.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here