Forum Pa 2007: innovare per crescere

18a Mostra Convegno dei servizi ai cittadini e alle imprese – Nuova Fiera di Roma dal 21 al 25 maggio 2007

Nel presentare la diciottesima edizione di Forum Pa viene in mente quel vecchio detto latino “hic Rhodus, hic salta” che incita chi ha ambiziosi propositi a non accampare scuse, a non accusare la contingenza o la storia: questo è il momento e il luogo per far vedere di cosa si è capaci.
In effetti, Forum Pa 2007 partirà proprio da quello che c'è già. Possiamo contare su un corpus normativo importante e innovativo, con alcuni provvedimenti in cantiere come il piano nazionale di semplificazione, in grado di ordinare e razionalizzare interi comparti dell'azione pubblica. C'è una diffusione ampia delle tecnologie di base, anche se difforme come profondità; c'è un Governo, giunto alla fine del primo anno di vita, che ha dichiarato con forza la centralità del ruolo della Pubblica amministrazione. C'è, infine, un accordo quadro, il famoso “memorandum”, che finalmente sancisce uno stretto legame tra gestione delle risorse umane, produttività e misurazione dei risultati.


Avviare il cambiamento


Da qui partiamo, ma per saltare avanti: la sfida per la Pa non è, infatti, di fare un po' meglio e un po' più velocemente le stesse cose che ha sempre fatto, ma di attuare un cambiamento profondo per essere in grado, reingegnerizzando i suoi processi e utilizzando al meglio le innovazioni organizzative e tecnologiche, di svolgere sino in fondo il suo ruolo di fattore di sviluppo e garanzia dei diritti. Su queste basi sono costruiti sia la mostra, sia il programma congressuale. Nei padiglioni della neonata Fiera di Roma, oltre 400 espositori pubblici e privati fanno toccare con mano ai visitatori le potenzialità dell'innovazione e ne presentano gli esempi più significativi. Negli oltre 150 tra convegni, seminari e workshop, l'innovazione organizzativa, tecnologica e normativa è declinata secondo cinque principali politiche: l'innovazione nell'amministrazione, l'innovazione nei processi di federalismo e di decentramento, l'innovazione nelle politiche per la tutela della salute, l'innovazione per i diritti, le pari opportunità, l'inclusione sociale, l'innovazione per lo sviluppo delle economie territoriali e per la competitività del paese.Una menzione a parte merita l'aspetto internazionale, che in questa edizione vedrà come principale momento il “Regional Forum on reiventing Government”, che il Governo Italiano e l'Onu (Organizzazione delle nazioni unite) collocano nel contesto di Forum Pa durante la prima giornata (21 maggio) e che vedrà la presenza dei ministri delle Funzioni Pubbliche dei 25 membri dell'Ue e quella della Commissione europea, dell'Onu, dei Paesi candidati e osservatori. Il tema sarà: “Transformational Government: Creating the Public Administration of the Future”. Nel presentare i più importanti appuntamenti non si può che partire dal convegno inaugurale, che si svolgerà nel pomeriggio di lunedì 21 maggio e che vedrà la presenza di Luigi Nicolais, ministro per le Riforme e le Innovazioni nella Pa, del ministro della Funzione Pubblica spagnolo, Jordi Sevilla Segura, della direttrice del Public Governance Directorate dell'Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico), Odile Sallard, e del sindaco di Roma Walter Veltroni. Ciascun giorno sarà, poi, l'occasione per la presentazione di una o più politiche pubbliche (si veda box).


Congressi e premi


Infine, una ricca sezione congressuale, fatta di oltre 30 appuntamenti e svolta in collaborazione con il Sottosegretario alle Riforme e Innovazioni nella Pa, Beatrice Magnolfi, e il Cnipa (Centro Nazionale per l'Informatica nella Pa), presenterà lo stato dell'arte del sistema nazionale di e-governmet e delle azioni per la Pa digitale. I temi centrali saranno la e-democracy; il Sistema pubblico di Connetività (Spc) e le sue caratteristiche di interoperabilità, sicurezza e servizi; i sistemi informativi documentali; l'e-government, i nuovi servizi ai cittadini e alle imprese; la gestione efficiente e innovativa della cosiddetta It governance; la gestione dei contenuti e dei dati pubblici; l'accessibilità.
Sei premi, dedicati ai giovani, alle regioni, alle azioni positive verso le donne e verso le fasce deboli della popolazione, alla gestione dei patrimoni immobiliari e alla pianificazione strategica delle città e dei territori, chiudono il panorama del Forum Pa 2007.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here