Home Digitale Forecast, il progetto di Facebook per predire il futuro in crowdsourcing

Forecast, il progetto di Facebook per predire il futuro in crowdsourcing

Il team NPE di Facebook, che si occupa di sperimentare con nuovi prodotti e nuove esperienze, ha annunciato l’apertura del programma beta solo su invito per Forecast, una community incentrata sulle previsioni in crowdsourcing, sviluppate dunque collettivamente.

I membri della community, ha spiegato il team di Facebook, possono porre domande sul futuro, fare previsioni, discutere e sintetizzare le proprie conoscenze in un singolo forecast.

In una fase iniziale, fare previsioni e partecipare alle conversazioni sarà un’opzione disponibile solo nell’app iOS, per i membri della community che hanno ricevuto l’invito e che sono residenti negli Stati Uniti e in Canada.

Tuttavia, ha sottolineato il team, tutte le previsioni e le discussioni saranno disponibili pubblicamente sul sito web di Forecast e condivisibili tra le piattaforme.

Facebook Forecast

Sono già partiti, ha informato il team NPE di Facebook, gli inviti per Forecast per persone attive nei settori della sanità, della ricerca e accademico, per fare previsioni sulla pandemia di Covid-19 e sul suo impatto sul mondo che ci circonda.

Da cosa è partito questo progetto sperimentale? Le persone, ha dichiarato il team di Facebook, sono sempre più alla ricerca di informazioni che le aiutino a capire come potrebbe essere il mondo in futuro: domani, il mese prossimo e oltre.

La convinzione del team NPE di Facebook è che una community costruita attorno alle previsioni non solo sia un buon modo per far emergere la saggezza del crowdsourcing, ma essa potrebbe anche aiutare a incoraggiare conversazioni online più sane su una vasta gamma di argomenti.

Facebook Forecast

Il progetto Forecast di Facebook si propone dunque come un luogo in cui porre domande e utilizzare i punti in-app per fare previsioni sul futuro. Tutte le domande, ha spiegato il team, vengono inviate dalla community e quindi sono moderate per chiarezza, utilizzando le linee guida di moderazione di Forecast e i Community Standards di Facebook.

I “forecaster” potranno discutere riguardo al ragionamento alla base delle loro previsioni, visitare i profili per vedere le previsioni e le opinioni di ciascun utente e seguirsi l’un l’altro per ricevere notifiche sulle nuove attività, così come visualizzare lo storico delle proprie previsioni nel tempo e scalare la classifica per singoli argomenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php