Home Apple Flessibilità di impiego

Flessibilità di impiego

Come tutte le reflex digitali entry-level, anche la Pentax K200D è in grado
di adattarsi alle capacità di chi la utilizza, mettendo a disposizione accanto
alle modalità di scatto tipiche di un apparecchio di classe professionale
quelle che si trovano normalmente nelle compatte più evolute. Sono 14 in tutto le modalità di
scatto fra cui si può scegliere, sei delle quali accessibili tramite il
selettore rotante e le altre otto selezionabili dal menu OSD.

Queste modalità, che vanno dalla ripresa di ritratti
alle foto notturne o sportive, sono individuate da icone di immediata interpretazione
e descritte da brevi testi con immagini rappresentative che compaiono sul visore all’atto della loro selezione. A ciascuna
modalità sono associati parametri quali il contrasto e la saturazione dei
colori che permettono di ottenere risultati ottimali nelle diverse saturazioni.
Discutibile solo la scelta di associare valori di contrasto più elevati del
normale alla maggior parte di esse quando sarebbe invece consigliabile ridurlo,
ad esempio nel caso della modalità destinata alla ripresa di soggetti su
spiagge o campi innevati.

I più smaliziati possono comunque
selezionare sia la modalità completamente manuale, sia quelle a priorità di
tempi o diaframmi. Una particolarità delle reflex digitali Pentax consiste
nella modalità a priorità di sensibilità che, in questo caso, può essere
impostata direttamente con la ghiera presente sul dorso dell’apparecchio, normalmente
riservata alla regolazione di tempi e diaframmi o alla compensazione
dell’esposizione. Per la misurazione dell’esposizione si può scegliere fra i
metodi multizona, ponderata al centro o spot e questo indipendentemente dalla
modalità di scatto impostata.

La
Pentax K200D
prevede anche la ripresa a raffica a poco meno di tre immagini al secondo, ma
solo per le prime quattro fotografie; le successive sono catturate a un ritmo
di circa una al secondo, in numero limitato solo dalla capacità della scheda
utilizzata.

Anche l’automatismo della messa a fuoco può
essere impostato in diversi modi. La regolazione può essere effettuata
scegliendo fra 11 punti diversi e richiede un tempo massimo di circa mezzo
secondo con l’obiettivo fornito nel kit, uno zoom SMC-Pentax DA 18-55 mm con apertura massima
f3,5/5,6. Il punto di messa a fuoco può essere determinato automaticamente o
selezionato manualmente con il selettore a quattro vie presente sul dorso dell’apparecchio.
A proposito dell’obiettivo, sono da rimarcare le ottime caratteristiche meccaniche
e ottiche, superiori a quelle degli obiettivi forniti a corredo di reflex entry-level
di altre marche. La distorsione geometrica è molto contenuta e solo
l’aberrazione cromatica compromette in parte la qualità delle immagini.

Una finezza è poi rappresentata dal
paraluce: l’attacco è a baionetta e togliendo l’inserto di plastica nella parte
inferiore si può ruotare facilmente un filtro, tipicamente un polarizzatore,
anche con il paraluce montato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php