Il Fintech spiegato alle piccole e medie imprese

I servizi Fintech per le Pmi lombarde è il titolo di un documento online della Regione Lombardia che vuole presentare le possibilità della finanza tecnologica alle piccole e medie imprese.

Il documento, oltre a spiegare cosa significa il termine Fintech, illustra i vari comparti come quello relativo ai pagamenti, insurtech, crowdinvesting, invoice trading dedicando attenzione anche alla tecnologia blockchain.

La parte sicuramente più interessante è però quella che prevede la presentazione delle imprese lombarde che non sono poche visto che proprio a Milano recentemente è stato presentato il Fintech district che raggruppa 32 startup.

Scorrendo l’elenco delle aziende presentate dalla Regione Lombardia, si trovano nomi come Back to work 24 che offre soluzioni per favorire l’investimento di risorse finanziarie e competenze professionali da parte di manager e investitori, in piccole imprese e  startup. Obiettivo dell’azienda è di creare un circolo virtuoso in grado di favorire l’afflusso di finanza e know-how verso l’economia reale. Cash Trading invece mette in contatto diretto risorse finanziarie e settore produttivo, permettendo di superare il gap creato dalla stretta del credito provocato dalla crisi finanziaria. L’attività consiste nella gestione di una piattaforma che consente alle aziende di rendere disponibile il proprio credito commerciale a soggetti terzi investitori.

La moneta virtuale e la liquidità per le aziende

Totalmente diversa la proposta di Circuitolinx.net (partner di Sardex) che è un network di imprese che si scambiano beni e servizi attraverso il Credito Commerciale Linx, un’unità di conto spendibile esclusivamente all’interno del circuito. Ad ogni azienda è accordata, entro determinati limiti, una linea di credito per effettuare fin dall’iscrizione acquisti presso altri associati alla rete. A ogni acquisto il conto dell’acquirente viene addebitato per un ammontare pari al prezzo di vendita del bene o del servizio acquistato.

Viceversa il conto del fornitore sarà accreditato per un pari importo. Le aziende che evidenziano un saldo negativo potranno portare a pareggio il proprio saldo semplicemente effettuando vendite presso altre aziende aderenti al Circuito, e allo stesso modo le aziende con saldo attivo potranno monetizzare i Crediti Linx accu mulati facendo acquisti presso le altre imprese iscritte.

Credimi è un intermediario finanziario supervisionato e vigilato da Banca d’Italia fondato nel settembre 2015 che consente alle imprese di rendere liquido il proprio capitale  circolante in tempi rapidi (48 ore), permettendo di quotare e incassare le fatture verso i clienti in poche ore, direttamente dalla postazione di finanza e tesoreria aziendale o da qualunque device, senza costi di iscrizione o affidamento, né alcun canone o costo fisso, ma pagando solo il costo dell’anticipo. Le imprese sottopongono online la fattura commerciale e ricevono da Credimi un’offerta di acquisto, in funzione del rating attribuito al credito.

Con Lendix passiamo al settore dei finanziamenti. La filiale italiana è controlla da Lendix Sa, piattaforma leader in Francia nei prestiti online alle imprese e dal 2017 attiva anche in Spagna. Lendix è una piattaforma di finanziamento alternativa al tradizionale  canale bancario, che consente alle imprese di ottenere un finanziamento direttamente da investitori privati e istituzionali. In media,  occorre meno di una settimana per finanziare un progetto. In pratica, una volta che Lendix ha accettato un progetto e definito il tasso di interesse, lo rende disponibile agli investitori sulla piattaforma garantendo il buon esito dell’operazione grazie alle risorse messe a disposizione dagli investitori istituzionali e privati, i quali possono investire da € 20 a € 2.000 per ciascun progetto.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome