FinePix A210, per chi vuole la semplicità

Facilità d’uso, versatilità e maneggevolezza rendono la nuova nata in casa FujiFilm adatta a tutta la famiglia. La disponibilità è prevista per il mese di settembre a un prezzo consigliato di 349 euro

28 maggio 2003 Sarà disponibile da settembre a un prezzo di 349
euro la FinePix A210, l’ultima fotocamera digitale nata in casa FujiFilm.
La nuova “punta e scatta” si rivolge a quegli utenti
che privilegiano la facilità d‘uso e la versatilità. In questo
senso la A210 è dotata di pulsanti più grandi e di facile comprensione
per controllare perfettamente le funzioni della fotocamera, nonché di flash
incorporato, autofocus e bilanciamento automatico del bianco e dell’esposizione.
Il bilanciamento del bianco può essere anche manuale con
le opzioni: sereno, ombra 3 tipi di luce fluorescente, luce bianco/freddo e incandescente.
E per chi non possiede il computer, nella confezione di vendita è fornito
un cavetto video per rivedere le immagini scattate sul televisore di casa
(per inciso la A210 permette di realizzare videoclip). L’interfaccia
con il PC avviene invece tramite il solito alloggiamento USB.

La FinePix A210 è equipaggiata con un CCD da 3,2 Mpixel e
con uno zoom ottico 3X (equivalente a un 36-10 mm nel formato
35 mm) accompagnato da uno zoom digitale 3,2X.
Grazie alla scheda xD-Picture Card da 16 MB fornita si possono registrare fino
a 19 fotografie in formato 2048x1536. In parallelo, FujiFilm ha presentato la
xD-Picture Card con capacità di 512 MB che verrà
proposta a 288 euro a partire dal mese di luglio. Gli altri “tagli”
(da 16, 32, 64, 128 e 256 MB) hanno un prezzo consigliato rispettivamente di
18, 24, 48, 90 e 174 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome