Home Apple Final Cut Pro, video professionale con i nuovi MacBook Pro

Final Cut Pro, video professionale con i nuovi MacBook Pro

Parallelamente al rilascio dei nuovi MacBook Pro, Apple ha anche aggiornato Final Cut Pro e Logic Pro, i suoi software professionali per la produzione video e audio.

E non è un caso: entrambe le applicazioni sono state ottimizzate per sfruttare appieno la potenza e le funzionalità dei nuovi chip M1 Pro e M1 Max utilizzati nei MacBook Pro di ultima generazione.

Apple stessa, nel presentare i nuovi MacBook Pro, aveva sottolineato come questi fossero una piattaforma particolarmente adatta a (e progettata in molte caratteristiche per) chi si occupa a livello professionale di creazione video.

Final Cut Pro 10.6

Final Cut Pro 10.6 sfrutta al massimo le prestazioni superiori offerte dai chip M1 Pro e M1 Max che potenziano i nuovi MacBook Pro.

Final Cut Pro

Chi si occupa di editing video può ora riprodurre sette stream di video 8K ProRes a piena risoluzione, con più di 230 milioni di pixel, ed esportare video ProRes con velocità di oltre cinque volte superiori.

L’ultimo aggiornamento introduce inoltre un nuovo Object Tracker che consente di creare in modo rapido e intuitivo grafica animata che segue i movimenti dei volti o degli oggetti nei video.

L’analisi del tracciamento è fino a cinque volte più veloce sul nuovo MacBook Pro da 16″ e sfrutta le capacità di machine learning del Neural Engine integrato nel system-on-a-chip di Apple per accelerare il rilevamento di volti e oggetti nei video.

Final Cut Pro non sfrutta solo la potenza dei nuovi MacBook Pro, ma trae vantaggio anche dalle funzioni avanzate e innovative di altri prodotti Apple. Il software consente ad esempio di fare l’editing di video in modalità Cinema girati su iPhone 13 e iPhone 13 Pro.

I video registrati in modalità Cinema sui nuovi modelli di iPhone 13 possono essere montati facilmente con Final Cut Pro e Motion, con la possibilità di regolare l’effetto di profondità di qualsiasi ripresa e di utilizzare fotogrammi chiave per modificarlo nel tempo.

Basta fare clic su un volto o su un oggetto nel viewer per aggiungere o eliminare i punti di messa a fuoco, senza bisogno di girare nuovamente la scena.

Altri strumenti video professionali

Apple ha aggiornato anche le app complementari di Final Cut Pro: Motion e Compressor.

Con Motion sui nuovi MacBook Pro è possibile eseguire il rendering di un progetto complesso fino a due volte più velocemente e riprodurre due stream di video 8K con un frame rate cinque volte superiore.

Chi si occupa di grafica potrà ora combinare il tracciamento degli oggetti con maschere, forme, oggetti 3D, comportamenti e filtri per dar vita a effetti visivi di grande impatto. E il nuovo filtro Neon aggiunge un affascinante bagliore a immagini, forme, testi e altri contenuti.

Motion Apple

Sui nuovi MacBook Pro, Compressor può eseguire la transcodifica di file HEVC e video ProRes rispettivamente fino a due e dieci volte più velocemente.

Per la prima volta – ha inoltre sottolineato Apple – Compressor può gestire anche la transcodifica di file video Canon Cinema RAW Light in altri formati professionali come ProRes e H.264.

Mentre con Watch Folders diventa semplice codificare in automatico contenuti memorizzati in una cartella selezionata nel file system.

Logic Pro 10.7

Apple ha aggiornato anche il software professionale per la produzione audio, Logic Pro. E anche stavolta, non a caso.

Non solo per l’annuncio dei nuovi MacBook Pro, ma anche perché l’evento speciale di ottobre ha visto il lancio di diverse novità in ambito musicale.

Secondo Apple l’audio spaziale rappresenta la prossima generazione del suono, con la sua esperienza multidimensionale.

Grazie a un nuovo set completo di strumenti per mixing e rendering, Logic Pro rende possibile l’authoring di brani in formato Dolby Atmos compatibile con Apple Music.

Logic Pro

Chi compone, produce o mixa musica potrà ora ampliare i progetti stereo ai canali surround supportati da Dolby Atmos, utilizzando nuovi controlli mixer e bilanciamento.

Sono stati inoltre aggiornati 13 plug-in integrati in Logic Pro, tra cui Space Designer, Limiter, Loudness Meter e Tremolo, per sfruttare queste nuove capacità creative.

Per quanto riguarda i vantaggi nelle prestazioni con i nuovi MacBook Pro, Apple sostiene che sarà possibile caricare rapidamente librerie di grandi dimensioni e utilizzare fino a tre volte più plug-in per le registrazioni.

Logic Pro, inoltre, include ora i nuovi Producer Pack introdotti in GarageBand la scorsa estate. Si potranno utilizzate beat, loop e campionature creati da producer di fama mondiale.

Final Cut Pro 10.6 è disponibile come aggiornamento gratuito per gli utenti attuali; ed è acquistabile sul Mac App Store a 299,99 euro. Motion 5.6 e Compressor 4.6 sono anch’essi aggiornamenti gratuiti per chi è già utente, altrimenti costano 49,99 euro l’uno.

Stesso discorso per Logic Pro 10.7: aggiornamento gratuito per gli attuali utenti o acquistabile a 199,99 euro sul Mac App Store.

Sia di Logic Pro che di Final Cut Pro è possibile scaricare una versione di prova gratuita, dal sito Apple.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php