FileMaker si apre a Xml

Il nuovo FileMaker Pro 6 permette di importare ed esportare documenti Xml. Migliorata anche la gestione delle immagini.

FileMaker si appresta a rilasciare su scala mondiale la nuova versione del proprio database. Si tratta di FileMaker Pro 6, release che apporta consistenti migliorie. Su tutte, quella del supporto di documenti Xml, sia in fase d'importazione nel database, sia in fase d'esportazione.


Con questa innovazione FileMaker Pro 6 si apre definitivamente alle applicazioni di e-business. Da questo momento, infatti, il database può comunicare con basi dati di altra natura anche senza utilizzare i driver Odbc e può scambiare dati con altre applicazioni in maniera trasparente.


Le novità si estendono anche sul fronte Web, con FileMaker Xml Central, un sito dedicato a chi sviluppa attorno a questo database affinché possa apprezzare i benefici del comunicare in modo trasparente con Xml e dell'integrare applicazioni diverse.


In FileMaker Pro 6 esistono già otto template Xlst (Extensible Stylesheet Language Transformations) per procedere alle prime operazioni di Eai, mentre altre 40 sono scaricabili dalla libreria presente sul sito Web.


Le altre novità del nuovo database riguardano essenzialmente la gestione delle immagini, con l'importazione e la gestione di grandi quantità di file grafici e, solo per MacOs X, la possibilità di acquisire le immagini direttamente dalle fotocamere digitali collegate via Usb al sistema Apple.


Il prezzo di listino della versione 6 è di 299 dollari, con upgrade fissato a 149 dollari. La versione con numero illimitato di utenti (ideale per le corporate intranet) costa 999 dollari, con upgrade fermo a 499 dollari.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome