Extreme porta Ethernet sull’ultimo miglio

Nel corso dell’esposizione ComNet, Extreme Networks ha presentato in dettaglio la sua nuova offerta di moduli Wan dedicati alla piattaforma di commutazione per reti metropolitane Alpine. Extreme ha effettuato una serie di dimostrazioni dei moduli T-1 e …

Nel corso dell'esposizione ComNet, Extreme Networks ha presentato in
dettaglio la sua nuova offerta di moduli Wan dedicati alla
piattaforma di commutazione per reti metropolitane Alpine. Extreme ha
effettuato una serie di dimostrazioni dei moduli T-1 e Vdsl (xDsl a
larga banda), progettati per offrire ai gestori la possibilità di
erogare servizi di rete Ethernet attraverso i normali circuiti
dedicati e il doppino telefonico. Questi prodotti si inseriscono
nella strategia Extreme che fa dello standard Ethernet un mezzo
universale per il trasporto, dalla piccola rete locale aziendale alle
tratte geografiche passando per le tecnologie di accesso di ultimo
miglio per la distribuzione di Internet in tutte le abitazioni e gli
uffici. Il modulo contrassegnato Wm-4T1 dispone di quattro porte T-1
a 1,5 Mbps e quattro porte 10/100. Un singolo chassis di Alpine può
accogliere fino a 32 porte con l'aggiunta di ulteriori moduli ed è
possibile aggregare più linee T-1 per allargare la disponibilità di
banda. Nel caso del modulo FM-8Vi le porte disponibili sono 8 di tipo
Ethernet su Vdsl a 10 Mbps, con la possibilità di aggregare 64 porte
per chassis. Extreme ha acquisito la tecnologia Ethernet su linee
dedicate o Vdsl attraverso il merger con Optranet, a sua volta
sviluppatrice dello standard Ethernet di ultimo miglio siglato
802.3ah, in via di definitiva approvazione da parte di Ieee.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here