<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Startup Exit per la startup Italiana Roomie, acquisita da Habyt

Exit per la startup Italiana Roomie, acquisita da Habyt

È stato raggiunto in questi giorni l’accordo di acquisizione dell’intero capitale sociale della start up milanese da parte di Habyt, scale-up tedesca di co-living fondata dall’italiano Luca Bovone.
Habyt aggiunge così al proprio portfolio oltre 800 unità, con l’obiettivo di raddoppiare le dimensioni in Italia entro fine anno.

Dopo avere chiuso il Round B da 20 milioni di euro a Luglio 2021, Habyt continua la sua crescita attraverso M&A. L’acquisizione più recente era stata quella di Homefully, – che aveva portato a oltre 6.000 le soluzioni abitative, radicate in 15 città, tra cui Berlino, Madrid, Lisbona e 6 Paesi – preceduta di poco da quelle ravvicinate di Goliving, Erasmo’s Room e Quarters.

I riflettori si sono spostati sull’Italia, identificando in Roomie, la start up fondata nel 2016 da Alessandro Urbani e Filippo Ronfa, il player migliore per sostenere la crescita in tutta la penisola, mirando ad estendere la presenza di Habyt anche in altre città fulcro, come Torino (dove Habyt è già presente, oltre ad avere tre immobili a Milano), Bologna, Padova e Firenze.

“L’intesa con Roomie è stata immediata: la gestione innovativa e l’esperienza utente che hanno costruito per i propri clienti è esattamente complementare alla nostra” commenta Luca Bovone, CEO e Founder di Habyt. “Il passo gestionale di Filippo e Alessandro, che continueranno a guidare la crescita in Italia, è uguale a quello di Habyt: basti pensare che anche per loro le difficoltà imposte dalla pandemia sono state brillantemente superate per irrobustire la crescita. Essendo italiano, non posso essere che doppiamente felice di questo nuovo importante traguardo nel sostenere la nostra crescita. Roomie è il partner migliore che potessimo identificare”.

“L’incontro con Habyt ci rende orgogliosi: è come vedere la nostra creatura quintuplicare le risorse a disposizione ed il know how” commentano i due soci fondatori di Roomie, Filippo Ronfa e Alessandro Urbani, che in Habyt Italia ricopriranno rispettivamente i ruoli di General Manager e Head of Expansion, e che hanno beneficiato di un’exit multimilionaria. “Questa acquisizione va a valorizzare i nostri asset, ampliando il portafoglio di Habyt per offrire un’esperienza abitativa unica ad un numero ancora maggiore di clienti su scala globale, consentendo a tutti i membri di questa grande community di cambiare facilmente casa in città, paesi o continenti diversi”.

Fondata nel 2017 a Berlino da Luca Bovone (ex Dropbox), Habyt sviluppa e commercializza soluzioni abitative innovative all-inclusive per il co-living e lo student housing, in un’esperienza digitale end-to-end.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php