Exchange chiama Lotus

Microsoft intensifica le proposte di migrazione dalla piattaforma di comunicazione di Ibm, prossima al rinnovo.

A una settimana dal lancio delle nuove feature di Lotus Notes, che Ibm presenterà al tradizionale Lotusphere di Orlando, Microsoft accende i riflettori su Exchange, vestendo ancora una volta la propria piattaforma di comunicazione come alternativa a quella di Big Blue e predisponendo strumenti di migrazione.


A giustificare il focus su Exchange, infatti, c'è l'aggiornamento degli strumenti per automatizzare il passaggio da Lotus al proprio sistema di collaborazione (la prima versione a ranghi compatti dell'iniziativa risale all'agosto scorso) che vanno dal Connector for Lotus Notes Domino a Calendar Connector, passando per un Migration Wizard.


A questi tool si affiancheranno i nuovi, e gratuiti, Application Analyzer 2006 for Lotus Domino e Data Migrator 2006 for Lotus Domino, ed entrambi saranno scaricabili dal sito Microsoft (il primo a breve, il secondo entro metà anno).


Il primo è uno strumento di analisi e reporting che rende una descrizione delle applicazioni Lotus esistenti e individua l'ambito dell'infrastruttura Microsoft verso cui migrarne i contenuti. Data Migrator prende le informazioni dai template di Notes e le porta in un sito gestito dai Windows Sharepoint Services, per utilizzarli con le applicazioni di collaboration di Microsoft.


Parallelamente, Microsoft ha preparato tre nuovi template applicativi per i servizi di Sharepoint: Discussion Database, Team Room e Document Library, molto simili (stando a fonti americane) ai template di Notes, in modo da non causare agli utenti problemi di usabilità.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here