Eutron lancia SmartPico

Rilasciato un token Usb che unisce la crittografia alle capacità di memorizzazione. In previsione capacità di 2 Gb. Costa poco.

Eutron ha presentato SmartPico, un token Usb derivato dall’unione tra la chiave hardware per la protezione del software SmartKey e quella di memoria PicoDisk.


Con questo dispositivo la società bergamasca prova a far passare un’innovazione forse in grado di cambiare i tradizionali metodi di commercializzazione del software.


SmartPico, infatti, come dispositivo Usb compatto può unire le caratteristiche di protezione a quelle della memorizzazione e trasporto del software.


Ogni chiave è caratterizzata da un codice unico che è riconosciuto dal software che sta proteggendo. Il software può risiedere sulla memoria e può essere protetto tramite una procedura automatica di crittografia dei file eseguibili, oppure tramite l’integrazione di appositi driver.


Una volta inserito nella porta Usb del computer, SmartPico viene visualizzato nell’elenco delle risorse di sistema e la parte di memoria è subito disponibile all’utilizzo.


Il token sarà disponibile in vari modelli e diverse capacità di memoria, ricalcando le versioni di SmartKey: Fx, Pr, Ep, Sp e Net con capacità varianti fra 16, 32, 64, 128, 256 e 512 Mb, e con l'idea di arrivare fino a 2 Gb).


La soluzione, quindi, si configura per essere utilizzata, per esempio, dalle software house, che così possono consegnare ai clienti un unico dispositivo su cui sarà caricato l'applicativo sviluppato e i driver per la protezione del software.


Da rilevare, poi, che l'applicativo può anche essere fatto eseguire dalla chiave stessa.


Il prezzo per uno SmartPico di taglio medio (128 Mb) è di 77 euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here