Esprinet: l’Ewg è pronto a partire

Ma in programma ci sono anche nuove acquisizioni. “Siamo condannati a crescere” afferma il direttore commerciale Matteo Restelli. A breve anche una inziativa per le software house

Prossimo appuntamento fra maggio e giugno. In questo periodo saranno svelate le prime mosse dell'European wholesale grup (la società costituita qualche mese fa con altri distributori continentali)che avranno come protagonista Hp.Bocche cucite anche sulle nuove possibili acquisizioni che, secondo il direttore commerciale Matteo Restelli,
devono rispondere tre caratteristiche: un congruo prezzo, la continuità con il
business di Esprinet (ovvero nessuna diversificazione) e la possibilità di
integrarsi in un modello industriale. Lo shopping però è molto probabile
che prosegua anche perché, ha ricordato Restelli, “Siamo
condannati a crescere”
. In attesa della ripresa della campagna acquisti il
gruppo di Nova Milanese chiude l'anno con un giro d'affari di 954,1 milioni di
euro di fatturato che valgono una crescita del 19,1% in un mercato distributivo
che Sirmi stima in calo del 2,6%. Un risultato figlio di quelle “Promesse
mantenute”
che Restelli ha puntigliosamente elencato: focalizzazione del business, apertura alla Bit technology (in particolare il mondo della fotografia
digitale per il quale Esprinet ha attivato il sito digifocus.it in
collaborazione con Agepe) acquisizioni, ingresso in Europa e solidità
economico-finanziaria. Restelli ha poi snocciolato qualche cifra sul business
della società. L'ingresso nel mondo della fotografia è valso oltre 14 milioni di euro, i prodotti office hanno superato i 10 milioni e l'area supplies ha sfondato la barriera dei 100 milioni di euro. Esprifinance, la struttura dedicata agli strumenti di finanziamento, ha già raccolto oltre 400 clienti con circa 650 richieste di
finanziamento, mentre via Web è transitato il 47,25 del fatturato della capogruppo che è di 947,9 milioni di euro. Rinnovato impegno verso la bit technology e nuovi servizi sono alcuni delle promesse per il 2003 che si tradurranno a breve in una nuova iniziativa che prevede l'allestimento di una
piazza virtuale dove far incontrare domanda e offerta di software.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here