eSIM

Secondo l’ultima ricerca del servizio ETO (Emerging Technology Opportunities) di Counterpoint Technology Market Research, le spedizioni di dispositivi basati su eSIM raggiungeranno quasi 2 miliardi di unità entro il 2025, dai 364 milioni nel 2018.

Tale crescita sarà principalmente dovuta a smartphone e dispositivi IoT aziendali. La ricerca di Counterpoint, sottolinea la società, mostra anche che la maggior parte dei dispositivi basati su eSim avrà una soluzione eSim basata su chip hardware entro il 2025, e in seguito si vedrà un aumento nell'adozione di soluzioni integrate basate su Sim.

Cosa è una eSim

L'eSIM (embedded-SIM), ricordiamo, è una Sim digitale programmabile che è incorporata nel dispositivo e che permette di attivare un piano cellulare o un servizio di connettività con un operatore di telefonia mobile senza dover utilizzare o sostituire la smart card fisica.

Spedizioni globali di dispositivi basati su eSIM: 2018 rispetto al 2025, % di crescita. Fonte: Counterpoint Research – Global eSIM Tracker and Forecast – 2018-2025

Secondo gli analisti di Counterpoint Research, la crescita delle eSim rivoluzionerà il modo in cui la connettività tra i dispositivi sarà attivata e gestita. Il fattore di forma compatto delle eSIM offre una significativa riduzione dello spazio per i produttori di dispositivi, insieme a una maggiore sicurezza, ri-programmabilità ed efficienza energetica, rispetto alle tradizionali soluzioni basate su schede Sim.

Per gli operatori, prosegue l’analisi di Counterpoint, le eSim possono ridurre in modo significativo i costi di distribuzione e attivazione della Sim, allo stesso tempo accrescendo il potenziale per generare maggiori ricavi di roaming. Inoltre, le eSim offrono grandi vantaggi per i clienti consumer e aziendali, per poter scegliere, attivare e gestire la connettività sui loro dispositivi senza soluzione di continuità.

L'attuale soluzione eSim è disponibile in più forme, principalmente chip hardware conforme GSMA e software proprietario integrato. Attualmente, la maggior parte delle implementazioni eSIM sono soluzioni Soft SIM proprietarie. Tuttavia, le eSIM basate su hardware stanno prendendo piede, grazie a Apple, agli OEM del settore automobilistico e ai dispositivi indossabili.

Tra i principali fornitori di eSim basate su hardware ci sono Infineon, ST Micro, Gemalto, G+D, Workz e altri. Mentre per la soluzione eSIM basata su Soft SIM, tra i principali fornitori troviamo RedteaMobile, Truphone, Telna, ARM, roam2free e altri.

Per quanto riguarda i segmenti che adottano eSIM, Counterpoint evidenzia che i dispositivi IoT enterprise e l'industria automobilistica continueranno a rimanere in cima alla lista. Inoltre, il tasso di attivazione nei dispositivi IoT aziendali cellulari sarà anche molto più elevato rispetto ai dispositivi IoT consumer.

I driver chiave sono: i deployment frammentati, il risparmio di spazio dei moduli, la sicurezza a prova di manomissione, la flessibilità nella scelta della rete cellulare disponibile migliore e più conveniente e il risparmio significativo sul provisioning fisico e sui costi di manutenzione.

Fonte: Counterpoint Research – Global eSIM Tracker and Forecast – 2018-2025

Dovrebbe spingere la maggiore crescita in volume anche l'adozione di eSIM negli smartphone da parte dei principali player, come Apple e Google. Altri dispositivi connessi quali hotspot mobili, router, Pc connessi, droni e smartwatch cresceranno a un CAGR più elevato a causa di una base di adozione relativamente più ridotta, al momento. Tuttavia, in termini di volumi di spedizione, a primeggiare saranno smartphone e dispositivi IoT B2B.

Il rapporto completo e approfondito di Counterpoint è disponibile a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome