Ericsson si affaccia sul terreno dei database veloci

Un nuovo e inatteso attore si affaccia sul mercato multimiliardario dei database veloci, laddove regnano oggi aziende come Oracle o Ibm. Si tratta di Ericsson, sin qui nota soprattutto per i prodotti per le telecomunicazioni. La società ha svilu …

Un nuovo e inatteso attore si affaccia sul mercato multimiliardario
dei database veloci, laddove regnano oggi aziende come Oracle o Ibm.
Si tratta di Ericsson, sin qui nota soprattutto per i prodotti per le
telecomunicazioni. La società ha sviluppato Network Database (Ndb),
un prodotto che sarà lanciato nella prima parte del 2001 e, come dice
il nome, si indirizzerà ad applicazioni di rete. In particolare, sono
indicate le funzioni con semplice elaborazione di dati, come la
ricerca di informazioni sulle quotazioni di Borsa o di siti Internet
o ancora la gestione di numeri telefonici in una rete.
La prima versione di Ndb dovrebbe essere in grado di gestire un
milione di transazioni al secondo, mentre quelle successive
dovrebbero essere anche fino a cento volte più rapide, secondo quanto
affermato dal costruttore nordeuropeo.
Per avere un'idea dell'andamento del comparto, l'intero mercato dei
database è oggi stimato su un valore di quasi 10 miliardi di dollari,
con una crescita annua tra il 25 e il 30%, ma l'area dei prodotti
veloci è stimata su un ritmo ascendente nell'ordine del 60% e oggi
rappresenta fra il 10 e il 20% del mercato totale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here