Ericsson e Zhone insieme per l’unbundling

Ericsson e Zhone Technologies hanno siglato una partnership strategica per il mercato generato dall’unbundling. Articolata in tre punti, l’alleanza prevede la fornitura in Oem dei prodotti SLMS (Single Line Multi-Service) da parte di Zhone, un’intesa c …

Ericsson e Zhone Technologies hanno siglato una partnership
strategica per il mercato generato dall'unbundling. Articolata in tre
punti, l'alleanza prevede la fornitura in Oem dei prodotti SLMS
(Single Line Multi-Service) da parte di Zhone, un'intesa commerciale
per le vendite, i servizi e il supporto a livello mondiale e
un'attività di marketing congiunta.
Più precisamente, l'accordo Oem riguarda il portafoglio di prodotti
per la larga banda di Zhone, comprendente le linee Zms, Sector 100,
Zedge 64, Ban e Malc. Questi trovano una collocazione ideale
nell'architettura di rete proposta da Ericsson, risultando
perfettamente complementari con le soluzioni realizzate dal
costruttore svedese. Il punto di forza della piattaforma risultante
consiste nel sistema unico di gestione. Anche per tenere fede alle
necesità di interfacciarsi con il management, le due aziende hanno
pianificato attività di sviluppo e di ricerca comuni, come parte
dell'accordo stesso.
Zhone ottiene, grazie all'intesa, un importante sbocco sul mercato,
mentre Ericsson completa la gamma di soluzioni per il local loop
Engine, rafforzandosi sulle tecnologie rame. Nello specifico, grazie
ai prodotti Zhone ed Ericsson, arrivano sul mercato soluzioni end to
end di tipo VODSL (Voice over DSL). Ma, in generale, il costruttore
svedese potrà offrire ai service provider soluzioni xDSL per lo
sviluppo di servizio di accesso e altro a larga banda. Il tutto in
una visione di infrastruttura multiservice in cui il core network non
si ocupa più solo del trasporto e l'accesso può essere sia via cavo
che wireless.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here