Equitalia, nuove agevolazioni per pagare a rate le cartelle

Alzato il tetto per la rateizzazione e la “richiesta semplice motivata”, che arriva importi fino a 50mila euro. Pagamenti consentiti in un massimo di 6 anni. Chi sceglie questo piano di dilazione non risulta più inadempiente e può partecipare di nuovo a gare di appalto.

Nuove agevolazioni di Equitalia per cittadini e imprese che vogliono pagare a rate le cartelle. Sale infatti da 20 mila a 50 mila
euro la soglia massima
che permette di chiedere la rateizzazione con una semplice
richiesta motivata.

Equitalia può concedere il rateizzo delle somme dovute fino a un massimo
di 6 anni (72 rate
).  L'importo minimo di ogni rata è di 100 euro. Nella richiesta si può anche
indicare la preferenza per un piano di dilazione a rate variabili e crescenti, più basse all'inizio nella
prospettiva futura di un miglioramento della situazione economica del
contribuente.

Il contribuente che ha ottenuto la
rateazione non è più considerato inadempiente e può richiedere il Durc (Documento unico di
regolarità contributiva) per partecipare alle gare di affidamento delle concessioni e
degli appalti di lavori, forniture e servizi. Inoltre, Equitalia non può iscrivere ipoteca nei suoi confronti né attivare qualsiasi altra procedura cautelare ed esecutiva
finché si è in regola con i pagamenti.

La rateazione è prorogabile una sola
volta
fino a un massimo di 72 rate, se durante i pagamenti in corso si dimostra il peggioramento della situazione di
difficoltà posta alla base della concessione della prima
rateazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here