Entro maggio 2018 obbligo di registrazione delle sostanze chimiche prodotte

Uomini al lavoro Tutte le sostanze chimiche prodotte o importate nello spazio economico europeo, in una fascia compresa tra 1 e 100 tonnellate l'anno, devono essere registrate entro il 31 maggio 2018 presso l'Agenzia europea per le sostanze chimiche (Echa). Si tratta dell'ultimo termine di registrazione per le sostanze chimiche esistenti ai sensi del regolamento Reach, grazie al quale saranno raccolti tutti i dati sulle sostanze fabbricate o usate in Europa, migliorando, in ultima analisi, la salute dell'uomo e dell'ambiente.

Le imprese quindi sono chiamate a registrare le sostanze entro il termine previsto affinché queste siano immesse legalmente sul mercato. Dopo tale data, le imprese, se inadempienti non potranno più immettere legalmente tali sostanze sul mercato. La registrazione è un processo che può richiedere cospicue risorse in termini di tempo, costi e competenze. A tal fine, è importante che sin d’ora le imprese comincino a verificare l’esistenza di obblighi ai sensi del Reach e, nel caso, pianificare la gestione delle proprie registrazioni per l'ultimo termine fissato. Il Reach non è solo un obbligo, ma può trasformarsi in un vantaggio per le imprese.

Infatti, le aziende che hanno registrato le loro sostanze chimiche saranno in grado di dimostrare ai propri clienti di essere fornitori responsabili, che hanno contribuito a un uso più sicuro delle sostanze chimiche. Inoltre, una corretta gestione dei prodotti chimici consente alle imprese di risparmiare sui costi di sicurezza, di migliorare la propria immagine in termini di sostenibilità, di innovare prodotti, processi e accedere a nuovi mercati.

Per la prima fase della registrazione 2018 ai sensi del Reach occorre conoscere il portafoglio della propria azienda e avviare subito i preparativi. Le imprese devono analizzare i volumi di vendita e produzione delle sostanze, rivedere gli obblighi previsti dal Reach e pianificare la gestione delle loro registrazioni per l'ultimo termine fissato. Un'identificazione corretta delle sostanze in questa fase è essenziale per il processo.

Al fine di supportare le imprese interessate, il Ministero dello Sviluppo Economico ha istituito uno sportello informativo dedicato, l’helpdesk REACH.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome