Entro il 2006 il Biellese sarà tutto in rete

Il polo telematico partirà a settembre e collegherà a poco a poco gli 83 comuni della zona

Un Polo telematico nel biellese Entro la fine del 2006 l'intero comprensorio
di Biella sarà in rete. E' questo il traguardo del Polo telematico, che partirà
a settembre e che collegherà gradualmente gli 83 Comuni del territorio. Capofila
dell'iniziativa è l'amministrazione comunale di Biella, una delle prime ad
aderire al progetto di e-government PolisComuneAmico.net. Sul
suo sito (www.comune.biella.it) sono
già diversi i servizi che si possono utilizzare via Internet, dall'anagrafe,
all'infomobility, al polo bibliotecario.


Cliccando, poi, sul bottone e-gov, registrandosi e utilizzando username e
passwork, si può accedere a un elenco di ottanta servizi. La sfida ora è di
fare in modo che anche il piccolo comune montano possa offrire lo stesso ai
cittadini e soprattutto a quelli anziani, con la garanzia della massima
sicurezza. "Per questo - dichiara l'assessore all'Innovazione Rinaldo
Chiola - abbiamo deciso di mettere al servizio di tutti i comuni il nostro
know how. Contemporaneamente scatterà la fase due: in tutti i paesi,
come in tutti i quartieri della città, dovrà esserci una
postazione tipo bancomat
, di facile utilizzo proprio come un bancomat
tramite un tesserino magnetico o la Carta d'Identità elettronica"
. Inoltre,
saranno successivamente avviati corsi di formazione. Nei centri per anziani
saranno organizzati dei cicli di lezioni per avvicinare gli utenti non più
giovani alle nuove tecnologie, magari con l'aiuto di studenti, a partire dai
10-12 anni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here