Entrare nel mercato brasiliano per coglierne le opportunità e consolidare la presenza in Sud America

Le aziende italiane che esportano hanno performance economiche mediamente migliori rispetto alle imprese che generano l’intero fatturato in Italia. Quasi il 70% delle esportazioni italiane sono dirette verso l’Europa ma, negli ultimi quattro anni, l’ex …

Le aziende italiane che esportano hanno performance economiche mediamente migliori rispetto alle imprese che generano l'intero fatturato in Italia.
Quasi il 70% delle esportazioni italiane sono dirette verso l'Europa ma, negli ultimi quattro anni, l'export verso i Paesi europei è calato mentre le esportazioni verso i Paesi extra - europei sono cresciute di circa il 10%. Nello stesso periodo le esportazioni italiane verso il Brasile sono cresciute complessivamente di oltre il 50%, la performance migliore anche tra i Paesi del BRIC, trainate dalla crescita del prodotto interno lordo (di gran lunga maggiore rispetto a quella dei Paesi europei).
La significativa crescita del PIL brasiliano è stata possibile grazie agli investimenti governativi (il Piano di Accelerazione della Crescita PAC) che hanno attirato ingenti capitali stranieri: nel corso 2 dell'ultimo quinquennio gli investimenti diretti esteri in Brasile sono cresciuti del 118%. Si prevede che tale l'afflusso continuerà anche nei prossimi anni favorito dal PAC - 2, in vigore dal 2011, nel quale sono previsti investimenti relativi all'organizzazione dei Mondiali di Calcio in programma nel 2014 e delle Olimpiadi di Rio previste nel 2016.
Grazie a sviluppo economico ed investimenti governativi il ceto medio nel corso degli ultimi cinque anni è cresciuto di quasi il 50% passando dai 63 milioni di unità del 2005 ai 93 mln del 2010 contribuendo fortmentente alla domanda crescente del made in Italy.
L'Italia rappresenta dunque l'ottava nazione mondiale e la seconda europea per valore di esportazioni in Brasile con rapporti commerciali ormai consolidati con il Brasile che oltre al proprio mercato interno è la porta di ingresso per il mercato comune del Mercosur (Argentina, Brasile, Paraguay, Uruguay), la terza entità economica mondiale.
Considerando quindi che le aziende internazionalizzate hanno, mediamente, performance economiche migliori di quelle non - internazionalizzate e che il Brasile è un Paese caratterizzato da:

  • una forte crescita economica;
  • un ceto medio in espansione;
  • una buona affinità culturale con l'Italia;
  • l'ingresso per il mercato Mercosur;

è opportuno che le aziende italiane valutino attentamente le opportunità offerte dal mercato brasiliano.
Tuttavia i costi di importazione in Brasile sono spesso molto elevati tanto da non rendere competitiva l'esportazione diretta e suggerendo quindi all'azienda estera di produrre, seppur parzialmente, il proprio prodotto in loco coinvolgendo uno o più partner brasiliani specializzati nell'importazione, nella produzione e nella commercializzazione in Brasile.
Strategic Management Partners grazie alla proprio know how ed alla sua presenza in loco offre una serie di servizi specifici per supportare le aziende italiane che intendono entrare sul mercato Brasiliano o del Sud America :

  • ricerche di mercato e valutazione potenziale;
  • accesso a finanziamenti;
  • selezione area geografica;
  • scouting partner.

Strategic Management Partners - 01net

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here